Spoltore, Donato Ronci parla a 48 ore dal match con il Chieti



Spoltore. A quarantotto ore dal match con il Chieti parla Donato Ronci tecnico dello Spoltore che fa il punto della situazione sullo stato della squadra.

 “Sono felice dell’andamento della stagione. Se proprio devo trovare una nota negativa questo riguarda solo gli infortuni, due su tutti: Titi Sanz, che tornerà ad allenarsi in gruppo domani, e Matteo Di Sabatino che speriamo possa tornare quanto prima. Per il resto sono orgoglioso di allenare la squadra della mia città. Ragazzi stupendi ma soprattutto una società come poche. Colgo l’occasione per ringraziare il presidente e il suo staff, tra cui il direttore Claudio Croce, che in questa sessione di mercato hanno portato due innesti di qualità: Andrea Sabatini e Luca Sparvoli. Penso che a questo punto le operazioni in entrata si possano considerare concluse. Mentre non sono mai state prese in considerazione l’ipotesi che qualcuno potesse lasciare Spoltore. Tutti i calciatori hanno espresso la volontà di rimanere qui, di conseguenza non ci sarà nessuna uscita. Le voci che sono circolate in questi giorni sono prive di fondamento e lasciano il tempo che trova.

 Riguardo alla gara di domenica.

 Di certo non sarà semplice. Il Chieti è la squadra più forte del campionato. Con Alessandro Lucareli ha trovato un tecnico che ha saputo valorizzare le tante individualità che possiedono. Noi in casa abbiamo sempre fatto bene e speriamo di continuare questa striscia. Di certo non abbiamo timore, noi giocheremo come sempre, per cercare di vincere. Sarà poi il campo a dire chi veramente lo avrà meritato.

Ultima modifica: 7 dicembre 2018

In questo articolo