La Magic Basket Chieti affronta Val di Ceppo



Chieti. Il calendario della Magic non fa sconti, mettendo in fila tra le mura amiche, dopo Fossombrone e Lanciano, anche la corazzata Val di Ceppo, squadra che dopo aver tentato invano di essere ripescata in B, ha investito non poco per creare una corazzata, almeno sulla carta, inaffondabile. Dopo le delusioni patite nella scorsa stagione, infatti, anno nuovo e improntato al cambiamento per la società perugina che ha allestito un roster profondamente rinnovato per quantità e qualità, affidato alla guida di un giovane tecnico, l’avellinese Enzo Formato, alla sua prima esperienza nelle vesti di capo allenatore, dopo lunga militanza come primo assistente in A2 con la Poderosa Montegranaro.

 Tra i nuovi arrivi si segnala quello di Andrea Grosso, strappato nelle ultime ore di mercato proprio alla Magic e che dopo un lungo infortunio è tornato a giocare con la gagliardia di sempre, affiancandosi alla grande, nel settore esterni e in cabina di regia con il capitano Edoardo Casuscelli, play velocissimo e di ottima tecnica, e con il perugino Umberto Meschini. A torreggiare sotto le plance sono poi arrivati il bulgaro, ex Levski Sofia, Angel Peychinov, prelevato da La Spezia, 201 centimetri di muscoli per 15 punti a partita, e il centro francese Florian Ouedraogo, giovane virgulto di 202 centimetri, proveniente dal floridissimo vivaio dello Chalon e reduce da due stagioni giocate in USA nel New Mexico Junior College. Non fosse bastato questo quintetto, composto da giocatori che partirebbero titolari in qualsiasi altra squadra del girone, la società bianco-blu ha voluto “esagerare”, strutturando una panchina profondissima, grazie agli arrivi dell’ala Vincent Okon e dello spoletino Luca Quondam, oltre alle conferme di due giovani interessantissimi come Filippo Speziali e Riccardo Burini.

 “Valdiceppo è sicuramente una squadra molto forte – sottolinea coach Renato Castorina – e la classifica lo sta a testimoniare, come anche è facilmente desumibile da alcune perentorie vittorie fuori casa, vedi quella di Matelica. È un roster molto lungo, avendo la societĂ  costruito una squadra con le intenzioni di arrivare fino in fondo in questo campionato, e che può fare affidamento sulla leadership di due giocatori come Grosso e Casuscelli che per anni, insieme a Meschini hanno giocato in Serie B. Ma Val di Ceppo può contare anche su altri giocatori molto importanti come il lungo Ouedraogo e il bulgaro Peychinov, potendo inoltre contare in panchina su giovani che hanno grande energia e talento. Da parte nostra la vittoria molto convincente contro San Benedetto ci ha permesso di ricaricare le pile, facendoci recuperare quella necessaria fiducia di cui abbiamo estremo bisogno per potere affrontare partite di questo tipo. SarĂ  determinante giocare ogni possesso come fosse l’ultimo, con la necessaria “cattiveria” agonistica. Questa è l’unica via per pensare di poter vincere partite come quella di domenica prossima”.

 Chiaro come il sole, i neroverdi sono attesi ad un’altra impresa, quella di rendere al 110% delle loro possibilità, senza mai poter mostrare il fianco a cali di tensione, sarebbero letali. Ci si augura, quindi, un pubblico delle grandi occasioni, la partita merita infatti una degna cornice. Appuntamento a domenica 9 dicembre, alle ore 18.30, presso il Pala Santa Filomena, ricordando che sarà attivo un punto di raccolta fondi per l’Opera Missionaria Francescana in Burkina Faso. Basket e solidarietà, un binomio vincente, da sempre nel DNA della Magic.

Ultima modifica: 7 dicembre 2018

In questo articolo