Prima edizione della corsa podistica ‘Ortona Challenge’ in contemporanea con Ottawa VIDEO



Ortona. Una grande giornata di festa agonistica, di amicizia e soprattutto di sport dedicata alla storia di due Popoli e Comunità che vogliono onorare la memoria di quanti persero la loro vita e la loro gioventù per la libertà di tutti.

 Con questa idea di amicizia e con l’auspicio che tra i popoli ci sia sempre fratellanza in tutte le sue forme compresa quella alta dello sport che la Cantina di Ortona e la asd “Ortona for Runners” hanno Organizzato per il 23 settembre p.v. una corsa podistica intitolata “Ortona Challenge” in ricordo e in onore del 75^ anniversario della liberazione da parte degli Alleati canadesi della cittadina di Ortona (28 dicembre 1943).

 Il ricordo dei giovani

 “Ortona Challenge” è un tributo a quella “meglio gioventù”, al loro eroismo ed al loro sacrificio in un evento unico e contemporaneo, che dopo 75 anni unirà di nuovo Ortona ed Ottawa in un “Remembranceday” di sport, amicizia e pace.

 Unire le Comunità

 L’idea della corsa è anche quella di rafforzare il legame tra le due comunità del Canada e dell’Italia, unite dalla storia e dall’emigrazione soprattutto da parte italiana e in particolare di quella abruzzese.

 L’itinerario della corsa

 La corsa partirà dalla rotonda (il cosidetto “Cider Cross”) in prossimità della cantina di Ortona sulla SP 218 Marrucina dove è posizionato il carro Sherman, usato dai canadesi per liberare la cittadina abruzzese. La partenza alle ore 17.00 vuole segnare una sorta di “staffetta” temporale con il termine dell’omonima corsa che l’esercito canadese ha organizzato ad Ottawa in Canada (per ulteriori informazioni http://armyrun.ca/race-weekend/ortona-challenge/).

 Le vie percorse

 Il tracciato prevede l’attraversamento dei principali punti della città, via della Libertà, corso Garibaldi (davanti al Museo della Battaglia – MUBA), Castello Aragonese, piazza San Tommaso, piazza Plebiscito, via del Corso con l’arrivo nella cantina di Ortona. La corsa competitiva e non vuole ripercorrere i principali luoghi di quell’aspra battaglia combattuta casa per casa e definita da Churchill la Piccola Stalingrado.

 Nell’autunno del 1943 ragazzi canadesi hanno combattuto e sono caduti ad Ortona per la nostra e loro libertà. 1375 canadesi riposano sulla collina di San Donato presso il Moro River Canadian War Cemetery, a loro vanno aggiunti gli oltre 800 tedeschi e le oltre 1300 vittime civili.

 Partecipanti d’eccezione

 Prevista una nutrita partecipazione di militari canadesi in servizio in Italia da diversi basi NATO e di autorità civili e militari.

 Per ulteriori informazioni sulla corsa e sulle modalità di partecipazione si prega di consultare il seguente sito: http://www.ortonaforrunners.it e la pagina Facebook https://it-it.facebook.com/OrtonaCorre/

Ultima modifica: 15 settembre 2018

In questo articolo