Il Pescara aspetta il Venezia: Zeman contro Inzaghi VIDEO


http://www.youtube.com/watch?v=u-Z6bNjS8IQ

Dopo il pareggio di Ascoli, il  Pescara torna domani sera in campo all’Adriatico alle 20.30 per affrontare, nell’ultima gara del 2017, il Venezia di Inzaghi.

Senza dieci giocatori, Zeman sarà costretto in difesa e in attacco ad operare scelte forzate. Fra i convocati Balzano e Cocco.

Questa mattina, al Poggio degli Ulivi, nella consueta conferenza stampa della vigilia, il boemo ha analizzato il momento della sua squadra, a secco di vittorie da un mese e mezzo. “Ho visto meglio i ragazzi, ad Ascoli è vero che avevamo fatto male, ma in settimana la squadra ha lavorato e fatto delle buone cose. Spero che la squadra giochi, che si proponga, che faccia la fase offensiva e difensiva con applicazione”.

Sull’avversario e sul suo allenatore: “Il Venezia sta facendo bene”, ha detto il boemo “è una squadra quadrata. Anche se uno è attaccante, da allenatore deve allenare la squadra e Inzaghi sta facendo buone cose. In realtà non è vero che è così difensivo. Di certo sa difendersi bene”.

Sull’apertura a breve del calciomercato, e sulla querelle con il presidente Sebastiani, Zeman non si è sbottonato: “Non vi parlo di mercato. La società fa quello che può e quello che deve fare. Io posso esprimere il mio giudizio sulla squadra, su cosa manca e su cosa avanza. Ma lo dico alla società, non a voi. Sulla questione con Sebastiani non ho nulla da raccontare”.

Occhi puntati su Valzania: “So che è stato richiesto indietro dall’Atalanta”, ha ammesso il tecnico di Praga, “poi se lo girerà al Carpi non so.

Ultima modifica: 13 gennaio 2018

In questo articolo