Il Teramo perde a Brescia (3-1) e saluta la Coppa Italia



teramo_calcioBrescia. Il Teramo esce sconfitto dal campo di Brescia e dice addio alla Coppa Italia/Tim Cup. Al Rigamonti finisce 3 a 1 in favore delle rondinelle di casa, che grazie a questo risultato superano il secondo turno e si guadagnano il diritto di affrontare il Bologna.

La cronaca del match. Sono passati appena due minuti quando arriva il primo gol della serata. Scaglia pesca in area Caracciolo, il cui pallonetto supera Serraiocco e finisce in fondo al sacco. La reazione del Diavolo è affidata ai piedi di Petrella, che in due diverse occasioni fa correre i brividi sulla schiena di Cragno: al 15’ Paci salva quasi sulla linea, mentre al 33’ il portiere lombardo è bravo nella respinta volante. Dal canto suo, invece, il Brescia sfiora il raddoppio al 17’, quando Benali con un destro dal limite scheggia il palo esterno. Ancor più interessante ed emozionante è la ripresa. Apre le schermaglie Scaglia, con un fendente dal limite che chiama agli straordinari un ottimo Serraiocco (56’). Prima della mezz’ora si registrano poi altri due legni, uno per parte: il botta e risposta porta le firme di Coletti (57’) e Mitrovic (63’). A proposito di Mitrovic, al 76’ è proprio lui a mettere al sicuro il punteggio, depositando il pallone in rete dopo aver dribblato anche il portiere. Nonostante il doppio vantaggio casalingo, la gara continua ad offrire altri sussulti: all’83’ Gaeta da due passi non lascia scampo a Cragno e segna il punto della bandiera. A questo punto il Teramo ci crede, ma in pieno recupero Oduamadi di potenza ristabilisce le distanze. 3-1 e tutti a casa, il Diavolo che va al Dall’Ara resta soltanto un sogno di una notte di mezza estate.

BRESCIA-TERAMO 3-1

MARCATORI: 2’Caracciolo, 76’Mitrovic, 83’Gaeta, 92’Oduamadi

BRESCIA (4-4-2): Cragno; Lasik, Paci, Camigliano, Kukoc; Scaglia (65’Corvia), Budel, Benali, Oduamadi; Saba (52’Mitrovic), Caracciolo (79’Finazzi). A disp: Arcari, Di Cesare, Zambelli, Mandorlini, Freddi, Bertoli, Lancini, Diouf, Minelli. All: Giampaolo

TERAMO (4-4-2): Serraiocco; Scipioni, Ferrani, Speranza, Gregorio (78’Cenciarelli); Petrella (64’Sassano), Lulli, Coletti, Di Paolantonio; Bernardo, Patierno (60’Gaeta). A disp: Narduzzo, De Fabritiis, Marini, Caidi, Montecchia, Dimas, Ambrosini. All: Vivarini

ARBITRO: Luca Pairetto di Nichelino (Di Iorio di Verbania/Mondin di Treviso)

NOTE: Ammoniti Scipioni nel Teramo. Angoli 7-5 per il Teramo. Rec 0’+4’. Spettatori paganti 3303.

Francesco Graduato

Ultima modifica: 28 ottobre 2017

In questo articolo