Mer04232014

Aggiornato il Mar, 22 Apr 2014 11pm

city-1148x25

Pallavolo, la Dress Lines Pineto sconfigge Foggia

pallavolo2DRESS LINES PINETO – ZAMMARANO FOGGIA 3-0  (25-18, 25-21, 25-20 )

Dress Lines Pineto: Testagrossa 8, Draghici 9,  Grasso , Catania (L), Lapacciana 1, Arzeo  , Figliolia 15, Fortuna ne, Romagnoli (L) ne, Vanni ne, Bigazzi 5, Cittadino 11. All. Iurisci.
Zammarano Foggia: Fuganti ne , Porcello 3, Ameri (L), Mancini ne, Damaro 9, Cuda 3, Di Noia 2, Costantini 3, Ferraro 7, Antonetti ne, Mazzotta 6, Marcone ne. All. De Mori
Arbitri: Grosso e Costa
La Dress Lines Pineto vince ancora e sale al terzo posto in classifica in beata solitudine. Nello scontro diretto con Foggia, che occupava lo stesso gradino del podio della graduatoria, i biancazzurri escono nettamente vincenti. Iurisci, pur dovendo rinunciare per i primi due set a Lapacciana, acciaccato, trova un Figliolia in serata di grazia, al pari di Cittadino e Draghici. Sono gli schiacciatori l’arma in più del Pineto che tiene sempre alle corde gli avversari, grazie anche a una battuta devastante. Solo nel secondo set Foggia è riuscita a creare qualche grattacapo ai padroni di casa che davanti al pubblico delle grandi occasioni non ha steccato, intascando tre punti d’oro in classifica che valgono il quinto successo consecutivo.
“Era una partita difficile – ha detto a fine gara il tecnico Gervasio Iurisci – ma siamo stati bravi a prepararla bene. Abbiamo puntato sul servizio e sull’attenzione a muro e i risultati sono arrivati. Non ho mai temuto un sorpasso di Foggia perché vedevo i ragazzi sempre molto concentrati. Quando ne abbiamo avuto bisogno è arrivata la striscia di Draghici in battuta che ci ha spinto avanti nel secondo set”. Il tecnico spende parole d’elogio anche per Grasso. “È stato molto bravo, ha gestito bene l’incontro fino a quando è stato in campo, sono veramente contento della sua prestazione”, ha detto ancora Iurisci che loda anche Lapacciana, capace di stringere i denti ed entrare nel terzo set, “Uccio ci ha dato quel pizzico di esperienza che serviva in quel momento”. Per Figliolia invece l’allenatore della Dress Lines non trova la giusta definizione. “Non ho parole per quanto ha fatto vedere il nostro martello in questa gara. È stato un autentico trascinatore, in attacco e in battuta”.
Per quanto riguarda il futuro Iurisci preferisce mantenere i piedi per terra: “Nel nostro caso il lavoro in palestra sta pagando e tanto. Siamo consapevoli della nostra forza ma non dobbiamo assolutamente montarci la testa. Siamo al terzo posto e vogliamo crescere ancora con la mentalità vincente che abbiamo acquisito”.
Formazioni iniziali.
Pineto parte con Grasso in regia, Cittadino opposto, Testagrossa e Bigazzi centrali con la linea di ricezione formata da Draghici, Figliolia e il libero Catania.
Foggia risponde con Di Noia alzatore, Mazzotta opposto, Ferraro e Porcello al centro, Damaro e Cuda di mano con Ameri libero.
La cronaca.
Nel primo set Pineto parte bene con Figliolia straripante. Dopo un ace di Bigazzi per il 2-1, il martello firma tre punti consecutivi, fino a quando Cittadino con due attacchi fissa il 7-3 che costringe la panchina di Foggia a chiamare il time-out. È Testagrossa con un primo tempo a mettere giù l’8-4. Gli ospiti si riavvicinano con un ace di Di Noia che sfrutta una deviazione del nastro e con un fallo di rotazione dei biancazzurri che scandisce il 9-8. Pineto piazza subito il break con Cittadino e un muro di Figliolia, che valgono il 12-8. Un servizio vincente di Ferraro porta al 13-11, quindi Cittadino e Figliolia premono sul pedale dell’acceleratore per arrivare al 16-12. Draghici inizia a scaldare il braccio e con due attacchi di fila fissa il 20-15. Tre errori di seguito di Foggia spianano la strada ai padroni di casa che chiudono grazie a una invasione a muro di Damaro sul 25-18.
Nel secondo set Pineto commette qualche errore di troppo e gli ospiti ne approfittano per salire sino al 5-8 sancito da un ace di Porcello. La Dress Lines rimonta con Testagrossa al servizio. Il centrale firma anche il 7-8 prima che Bigazzi stampi il muro dell’8-8.  Dopo il sorpasso con Cittadino, Foggia riesce a tornare avanti sfruttando un’infrazione in palleggio di Draghici. Figliolia rimette le cose a posto sul 15-15 con una bomba in battuta. Draghici in attacco sigla il 17-16, poi Figliolia con una straordinaria difesa consente a Cittadino di sfoderare tutta la sua classe per il 18-16 che costringe la panchina ospite a chiamare il time-out. Cuda è il protagonista della parità sul 19-19. Prima con un bell’attacco e poi con un servizio potente lo schiacciatore spinge Foggia all’aggancio. È la volta quindi di Draghici di diventare protagonista assoluto. In battuta spara tre servizi che mettono in crisi la ricezione avversaria fino all’ace del 23-19. Una doppia per parte dei palleggiatori portano al 24-21 poi Cittadino chiude nei tre metri il 25-21.
Nel terzo set Draghici parte a razzo con due ace di fila poi Pineto spegne la luce e dal 3-0 va sotto sul 3-4. Iurisci mette dentro Lapacciana e la squadra si scuote. Prima Bigazzi sbarra la strada con un bel block poi Testagrossa infila due muri e un primo tempo per l’8-6. Il centrale non si accontenta e firma anche due ace per l’11-7. Lapacciana con un tocco di seconda sigla il 12-9 poi Figliolia con una pipe perfetta fa volare la Dress Lines sul 13-9. Foggia non si perde d’animo e con Cuda in battuta va fino al 14-12. Figliolia firma il 16-13, poi Testagrossa con un gran muro porta a quattro lunghezze il vantaggio dei padroni di casa. Gli ospiti si rifanno sotto ma una pipe di Figliolia fissa il 20-17. De Mori chiama il time-out ma Mazzotta spedisce fuori il 21-17. Un muro di Figliolia vale il 23-18 e dopo un errore al servizio di Cuda, Figliolia chiude sul 25-20.
Pineto esulta e va a festeggiare sotto la curva per questo quinto successo consecutivo che vale il terzo posto in solitudine in classifica. Domenica prossima chiusura del girone d’andata per i biancazzurri contro il Casandrino.

© Riproduzione riservata


COMMENTA QUESTO ARTICOLO:
comments

logo-footer

Designed by Geminit.it. Copyright © 2013 CityRumors. Tutti i diritti riservati.

CityRumors.it é un quotidiano online di notizie in Abruzzo iscritto al Registro della Stampa presso il Tribunale di Teramo. Iscrizione n 607 del 14 Luglio del 2009. P. I.: 01801480672 - Cod. Fisc. 91041290676 Direttore Responsabile Luca Zarroli.