Ven04182014

Aggiornato il Ven, 18 Apr 2014 1pm

city-1148x25

Controguerra, incidente stradale in centro: muore giovane calciatore

stefano_di_gennaroControguerra. Una giovane vita, l’ennesima, spezzata in un tragico incidente stradale. Non aveva ancora 19 anni Stefano Di Gennaro, studente e giovane calciatore di Controguerra, morto questo pomeriggio per le conseguenze di un incidente che si è verificato nel centro storico della cittadina vibratiana. Il giovane, che guidava uno scooter sul quale sedeva anche un amico Flavio Sciaretta di 19 anni, si è scontrato contro un camion-betoniera.

  I due centauri, che indossavano ambedue il casco, per effetto dell’urto con il mezzo, sono stati sbalzati dal sellino e sono finiti a terra. Ad avere le conseguenze peggiori dall’impatto è stato Stefano Di Gennaro, che ha riportato un forte trauma cerebrale e altre ferite. Il 19enne è stato trasportato, con un eliambulanza del 118 all’ospedale di Teramo, ma è morto poco più tardi. L’altro giovane coinvolto nell’incidente, Flavio Sciaretta, è stato invece ricoverato all’ospedale di Sant’Omero, ma sue condizioni non destano preoccupazioni di sorta, visto che è stato giudicato guaribile in 25 giorni. L’incidente si è verificato oggi pomeriggio, poco prima delle 16, in via d’Annunzio, nel cuore del centro storico di Controguerra, in coincidenza con l’innesto con via Verdi. Lo scooter condotto da Di Gennaro si è scontrato contro una betoniera, che procedeva in direzione opposta. Da una prima ricostruzione, effettuata dai carabinieri della compagnia di Alba Adriatica, pare che l’autocarro (condotto da un 50enne di Sant’Egidio alla Vibrata) abbia imboccato via Verdi tagliando la strada allo scooter e l’impatto è stato inevitabile. Lo spaventoso incidente, e l’epilogo dello stesso, ha creato scalpore nella cittadina vibratiana. I due mezzi coinvolti nell’incidente sono stati sequestrati dai carabinieri. Stefano Di Gennaro, ultimo di quattro fratelli, al pari della famiglia era molto conosciuto a Controguerra, anche per il suo impegno sportivo. Il giovane, infatti, giocava con la locale squadra di calcio, che milita nel campionato di Prima categoria. Stefano aveva anche un'altra passione, che lo aveva reso celebre negli ultimi tempi: il poker online. Qualche settimana fa il 19enne, che frequentava l'ultimo anno del liceo scientifico, si era imposto nel Sunday Master, torneo di poker digitale, diventando il più giovane vincitore della manifestazione. Con i soldi raggranellati dalla vincita, Stefano voleva acquistare un'auto (stava prendendo la patente di guida), il sogno, però, si è spezzato questo pomeriggio. Dolore e incredulità per i tanti amici che hanno lasciato un ultimo messaggio sul profilo di facebook, come Pierpaolo che gli ha dedicato due canzoni, Gli Angeli di Vasco Rossi e Una canzone per amica di Guccini; mentre Matteo lo ricorda come “un grande campione in campo, una stella nel poker... ma soprattutto un campione nella vita, veramente sono poche le persone che ho incontrato buone come te... un'ingiustizia ti ha portato via così, così troppo presto. Ti mando un bacio, stella brilla sempre di più campione”. Il funerale di Stefano DI Gennano si terranno giovedì alle 16:30 nella chiesa parrocchiale di Controguerra.

Il dolore della A.S.D. Polisportiva Controguerra. "Questo pomeriggio in un tragico incidente sono rimasti coinvolti due giocatori della nostra associazione sportiva: Di Gennaro Stefano deceduto in seguito ai gravi traumi riportati e Sciarretta Flavio attualmente ricoverato all'ospedale di Sant'Omero. La società ha immediatamente sospeso qualsiasi attività per la settimana corrente; pertanto la Scuola calcio e gli allenamenti previsti per il settore giovanile riprenderanno la prossima settimana. Per lo svolgimento delle gare ufficiali previste in questo fine settimana sarà presa una decisione nelle prossime ore. Il Presidente, tutti i dirigenti della prima squadra, del settore giovanile, degli amatori, lo staff tecnico, i giocatori della prima squadra e tutti i ragazzi che formano la nostra grande famiglia si stringono intorno al Padre, nostro dirigente accompagnatore, alla madre, ai fratelli anch'essi giocatori della nostra squadra e alla sorella in questo momento di grande dolore. Ciao Stefano, sarai per sempre nei nostri cuori".

 


COMMENTA QUESTO ARTICOLO:
comments

logo-footer

Designed by Geminit.it. Copyright © 2013 CityRumors. Tutti i diritti riservati.

CityRumors.it é un quotidiano online di notizie in Abruzzo iscritto al Registro della Stampa presso il Tribunale di Teramo. Iscrizione n 607 del 14 Luglio del 2009. P. I.: 01801480672 - Cod. Fisc. 91041290676 Direttore Responsabile Luca Zarroli.