city-1148x25

Favoreggiamento della prostituzione: tre arresti a Silvi

prostituta-notte1-294x220Silvi. “Mai abbassare la guardia”. E’ questo il motto che regna all’interno della caserma dei Carabinieri di Silvi, da sempre attivi nella lotta al fenomeno della prostituzione e nel controllo del territorio. Proprio grazie a questa continua attività di monitoraggio, i militari di Silvi, della Compagnia di Giulianova, hanno individuato ieri tre giovani di etnia albanesi, arrestati e rinchiusi nel carcere di Castrogno, con l’accusa di favoreggiamento della prostituzione.

Si tratta di Arjan Gjini, 24 anni, Artil Kuqaj, 21 anni e Ardit Huqi, 24 anni, di origine albanese ma domiciliati a Teramo ed il regola con i permessi di soggiorni.

I tre sono stati notati dai militari dell’Arma mentre, a bordo della loro auto, si dirigevano verso Silvi fermandosi, lungo la statale 16, per far scendere una giovane prostituta di 19 anni. Gli stessi, inoltre, in due occasioni hanno minacciato e chiesto del denaro ad altre prostitute come corrispettivo del poter usufruire del “posteggio”.

E’ una vecchia storia, quella del controllo del territorio, e questo, fanno sapere i Carabinieri, a Silvi non funziona più, nessuna etnia riesce a radicarsi sul territorio come nel passato. Gli ormai oliati sistemi di controllo e monitoraggio del territorio, permettono di stroncare sul nascere ogni possibile tentativo di riemersione di un fenomeno che per anni ha visto Silvi ai primi posti per la presenza di prostitute.

I tre albanesi sono stati arrestati su disposizione del Sostituto Procuratore della Repubblica di Teramo, Giovagnoni. La giovane diciannovenne, invece, è stata accompagnata in Questura per i provvedimenti di rito.


COMMENTA QUESTO ARTICOLO:
comments

logo-footer

Designed by Geminit.it. Copyright © 2013 CityRumors. Tutti i diritti riservati.

CityRumors.it é un quotidiano online di notizie in Abruzzo iscritto al Registro della Stampa presso il Tribunale di Teramo. Iscrizione n 607 del 14 Luglio del 2009. P. I.: 01801480672 - Cod. Fisc. 91041290676 Direttore Responsabile Luca Zarroli.