Giulianova, scatta il fermo tecnico delle vongolare. Walter Squeo: “Fondali interessanti” (NOSTRO SERVIZIO)



Scatta il fermo tecnico per le oltre 80 vongolare del compartimento di Giulianova. Dopo lo stop di 15 giorni ad aprile, le imbarcazioni fermeranno ora sino al prossimo 31 ottobre.

Si tornerà a pesca delle vongole a partire da novembre per rispettare quindi i 60 giorni di fermo obbligatorio per la conservazione dei fondali. Una scelta che è stata condivisa dal presidente del Cogevo, il consorzio di gestione delle vongolare, Giovanni Di Mattia, e da tutto il compartimento. Walter Squeo, della Federpesca Abruzzo, parla di fondali che per la prima volta dopo tanti anni, hanno garantito un prodotto costante e di qualità.

Il fermo tecnico consentirà ai marinai imbarcati su ciascuna vongolara di usufruire delle indennità di disoccupazione. Ma per gli armatori non è previsto alcuna copertura.

Intanto, c’è il timore che questa situazione attualmente positiva dei fondali possa essere compromessa da eventuali inquinamenti. Gli armatori vigileranno, durante il periodo di fermo, lungo i fiumi, pronti a denunciare eventuali scarichi abusivi che negli anni passati sono stati causa di moria delle vongole.

Ultima modifica: 14 settembre 2018

In questo articolo