Pineto, ladre acrobate bloccate sul balcone di un condominio a Scerne FOTO

Pineto. Ladre acrobate, capaci di arrampicarsi su balconi, grondaie e cornicioni, vengono fermate dai carabinieri, mentre si erano da poco introdotte in un appartamento a Scerne di Pineto.

 

Nella giornata di ieri, dopo la segnalazione di un passante, che ne ha anche immortalato le acrobazie, i carabinieri di Pineto hanno bloccato due giovani donne di etnia rom (una di 18 e l’altra di 14) in arrivo da uno dei campi nomadi di Roma.

Le due donne si erano introdotte, dopo aver forzato il portone, all’interno di un appartamento al primo piano di un condominio della popolosa frazione di Pineto.

L’arrivo dei carabinieri ha spinto le due ladre a cercare una via di fuga, aggrappandosi al balcone della stessa abitazione.

La cosa, però, non è andata in porto e le due sono state bloccate dai militari. Per la più grande delle due, S.N. di 18 anni, è scattato l’arresto con il successivo trasferimento nel carcere di Castrogno. Per la minorenne, invece, dopo la denuncia al tribunale dei Minori de L’Aquila, è stata affidata ai genitori.

L’accusa, per entrambe, è quella di furto aggravato e porto abusivo di strumenti atti allo scasso visto che erano in possesso di due grossi cacciavite ed altri arnesi utili per forzare le serrature.