Roseto, prova ad uccidersi con pistola sparachiodi: salvato da carabinieri e polizia

Drammatico salvataggio nel pomeriggio odierno a Roseto degli Abruzzi.

Verso le 18.30 i Carabinieri di Roseto degli Abruzzi e gli Agenti del Commissariato di Polizia di Atri sono intervenuti in viale America, dove un uomo del luogo di 38 anni, nel garage della sua abitazione, minacciava di suicidarsi con una pistola sparachiodi.

Le forze dell’ordine si sono poi trovate davanti una scena raccapricciante, con il rosetano insanguinato che si era già inflitto atti di autolesionismo procurandosi tagli sulle braccia con un coltello. 

Dopo una lunga ed estenuante trattativa, fatta anche di momenti drammatici ed attimi di tensione, polizia e carabinieri sono riusciti pian piano ad avvicinarsi a lui e, repentinamente, gli hanno letteralmente strappato di mano l’utensile.

L’uomo, scoppiato in lacrime, è stato prelevato da personale del 118 ed affidato alle cure dei sanitari dell’ospedale di Giulianova.



In questo articolo: