Strada dei Parchi, congelato l’aumento dei pedaggi fino al 31 agosto

Abruzzo. Saranno congelati fino al prossimo 31 agosto gli aumenti tariffari previsti sulle autostrade A24-A25.

 

Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, che sta lavorando da mesi al dossier, ha chiesto e ottenuto dal concessionario Strada dei Parchi il blocco dei rincari dei pedaggi nelle more della definizione del nuovo Piano economico finanziario, atteso da cinque anni, nel corso dell’estate.

Il Mit, sensibile alla tutela degli utenti che viaggiano sulle due autostrade tra Abruzzo e Lazio, si legge in una nota, si è impegnato, insieme al Mef, affinché’ si arrivi entro luglio alla definizione del Pef, in accordo con le deliberazioni dell’Art sulle tariffe, e contestualmente alla predisposizione di un piano finanziario di convalida per l’esecuzione di opere di messa in

sicurezza sismica, per un importo pari a circa 700 milioni di euro coperti da contributi pubblici.

 

Sara Marcozzi (M5S). “Agli attacchi strumentali del centro sinistra in Regione Abruzzo, il MoVimento 5 Stelle risponde con i fatti e con le soluzioni: oggi il Ministro dei Trasporti Danilo Toninelli ha trovato un accordo con Strada dei Parchi per il congelamento dell’aumento delle tariffe delle Autostrade A24 e A25 fino alla fine di agosto. È stato inoltre preso l’impegno, dal MIT e dal Ministero dell’Economia e Finanza, di arrivare entro luglio alla definizione del Pef e contestualmente alla predisposizione di un piano finanziario di convalida per l’esecuzione di opere di messa in sicurezza sismica, per un importo pari a circa 700 milioni di euro coperti da contributi pubblici”.

 

Lo afferma il Capogruppo M5S Sara Marcozzi: “Lo avevamo detto già nei giorni scorsi – prosegue Marcozzi – che il Ministro Toninelli era a lavoro per trovare un accordo. Come volevasi dimostrare l’allarmismo del centro sinistra, che per la seconda volta chiede un Consiglio Regionale Straordinario su una questione che è già stata risolta dal governo, si è rivelato privo di contenuto. Questa è l’occasione per ribadire una volta di più quale sia la differenza tra il MoVimento 5 Stelle e il Pd, unito a tutti i suoi alleati. Noi siamo rimasti in silenzio a lavorare, aspettando di fare qualsiasi comunicazione a risultato ottenuto, loro si sono riempiti la bocca di dichiarazioni senza risolvere niente”.

“Adesso – conclude – non esistono più scuse. Il governo regionale di centro destra e il Presidente Marsilio abbiano un atteggiamento collaborativo e seguano la linea tracciata dal MoVimento 5 Stelle per garantire agli abruzzesi il miglior servizio autostradale possibile”.

 

Codacons. “I residenti delle due regioni rischiavano di subire a partire dal prossimo 1 luglio una maxi-stangata sulle tariffe autostradali con un rincaro del +19%, aumento che avrebbe danneggiato la categoria degli automobilisti ed in particolare i pendolari che tutti i giorni utilizzano le due autostrade per andare a scuola o a lavoro – spiega il presidente Carlo Rienzi – La sospensione dei rincari è pertanto una ottima notizia, ma non basta: chiediamo che gli incrementi congelati sulla A24 e A25 siano aboliti del tutto, per evitare che a settembre si ripresenti lo stesso spettro che danneggerebbe in modo evidente i cittadini”.