Tortoreto, presentazione tappa Giro d’Italia: l’evento che unisce sport e promozione FOTO VIDEO

Tortoreto. Un feeling che si rinnova con il Giro d’Italia. La prima volta nel 1995, con l’arrivo di tappa sul lungomare (vinse Filippo Casagrande).

 

Poi la riviera diventa il momento della partenza. Nel 2011 (era guarda caso sempre il 18 maggio) e nel 2019. Il prossimo 18 maggio, infatti, Tortoreto sarà sede di partenza dell’ottava tappa della Corsa Rosa, con una frazione che porterà la carovana sul traguardo di Pesaro.

E in quella che è una marcia di avvicinamento verso l’appuntamento più importante per la cittadina costiera, questa mattina, a Tortoreto (allo chalet Punto G) c’è stata la presentazione dell’evento. Dagli aspetti di natura organizzativa (era presente Maurizio Formichetti, delegato Rcs) a quelli strettamente sportivi (con il commissario tecnico Davide Cassani e la campionessa europea e recente vincitrice del Giro delle Fiandre, Marta Bastianelli).

A fare gli onori di casa gli amministratori del Comune di Tortoreto che hanno lavorato per “riportare” a Tortoreto il Giro d’Italia (il sindaco Domenico Piccioni, il vice Francesco Marconi, l’assessore al turismo Giorgio Ripani e il delegato allo sport, Marino Di Domenico). Alla presentazione era presente anche il vice-prefetto vicario, Edoardo D’Alascio.

Un momento di promozione. Il Giro d’Italia a Tortoreto, soprattutto come sede di partenza, rappresenta un momento di promozione turistica della cittadina proprio alla vigilia della stagione estiva. E su questo aspetto gli amministratori cittadini hanno focalizzato parte delle proprie attenzioni durante la presentazione. Dalla presentazione della cittadina, al ritorno in termini di immagine per la copertura televisiva. E ai vari aspetti in termini organizzativi, a partire dal rifacimento del lungomare Sirena.

La tappa. La partenza da Tortoreto segue la tappa tutta abruzzese (Vasto-L’Aquila, nel decennale del terremoto del 2009) e la mattinata rappresenterà l’occasione per appassionati e sportivi di avere un contatto con la Carovana Rosa e i ciclisti. La partenza sarà data sul lungomare Sirena in direzione sud, poi il via ufficiale sulla Statale 16 in prossimità dell’incrocio con via Ferrari. Come ha sottolineato Davide Cassani, la tappa “è per velocisti non puri visto che dovranno poi affrontare la Panoramica a Gabicce”.

 

I favori del Giro. La presenza di Davide Cassani è stata anche l’occasione per fare delle analisi circostanziate su quella che è l’edizione 2019 del Giro i favoriti (“ci sono almeno 6 ciclisti che saranno ai nastri di partenza per la vittoria finale”) e sull’arrivo della tappa de L’Aquila (“potrebbe essere un arrivo adatto per Valverde”).

 

Gli eventi collaterali. Nell’occasione, sono stati anche presentati gli eventi collaterali che anticiperanno l’arrivo del Giro d’Italia. Il 9 maggio ci sarà in Comune la presentazione della figurina gigante del monumento di Tortoreto presente nell’album Panini che lega tutte le località del Giro.

L’11 maggio (piazza campo della Fiera), lo spettacolo comico con Uccio De Santis a parte delle ore 21. Il giorno successivo (ore 9.30) una pedalata in rosa con Adriatico Team, Comitato Genitori, Avis Tortoreto e Bimbibici Fiab. Il 17 maggio La sera precedente la partenza) in piazza Matteotti la proiezione del documentrio ufficiale del Giro d’Italia 2019: “Wonderful Losers – A different world”.