Grandi stelle allo ‘Spoltore Ensemble’ diretto da Davide Cavuti

Pescara. L’edizione numero 37 dello “Spoltore Ensemble”, che prenderà il via il prossimo 16 agosto, sarà dedicata ai “grandi Figli d’Abruzzo” con una edizione che vedrà la presenza di ospiti d’eccezione del mondo dello spettacolo, protagonisti degli appuntamenti di teatro, cabaret, musica. La direzione artistica è affidata al Maestro Davide Cavuti compositore e regista, vincitore nello scorso mese di giugno, del prestigioso “Award of Excellence” al “Film Festival” di Toronto con il suo film “Lectura Ovidii”.

 L’edizione 2019, organizzata dalla “Best Eventi”, si avvale del contributo dell’amministrazione comunale di Spoltore, con il patrocinio del Consiglio Regionale dell’Abruzzo. Il Direttore artistico Davide Cavuti ha realizzato un programma che proietterà la kermesse in una dimensione consona alla sua grande tradizione, invitando alcuni dei più grandi artisti del panorama italiano: il cabarettista e attore Gabriele Cirilli, l’attore e regista Michele Placido, il maestro Nicola Piovani, “Premio Oscar” per le musiche de “La vita è bella”; e poi, nella serata dedicata al grande teatro, ci sarà la partecipazione degli attori Edoardo Siravo, Debora Caprioglio, Pino Ammendola e del compositore Germano Mazzocchetti e di tanti altri personaggi del mondo del teatro e della cultura.

 <<L’arte è il sostegno dell’anima, essa rende eterni i sentimenti che avvicinano e legano gli uomini nei momenti difficili. Ho sempre immaginato che il palcoscenico fosse uno spazio dove far rievocare i sogni, le storie drammatiche, le vicende umoristiche narrate dai grandi scrittori del passato e contemporanei e dove ascoltare le pagine musicali dei grandi compositori senza tempo e non solo – ha affermato il direttore dello Spoltore Ensemble Davide Cavuti. Questa edizione dello Spoltore Ensemble sarà piena di poesia in ogni suo appuntamento dove si avrà la sensazione che il tempo si fermi negli «interminati spazi» e nei «sovrumani silenzi»; il silenzio diventerà uno stato d’animo con cui soltanto la musica, riesce a trovare il linguaggio, citando Edgar Lee Masters. Sono le note dell’Essere che tutto avvolge e innalza – conclude Cavuti – e la poesia sarà rivolta a scrutare il mistero infinito del vivere, anche attraverso il ricco gioco delle analogie che, come diceva Ungaretti, legano tra loro immagini senza fine.>>

 Per gli spettacoli in prima serata (Largo San Giovanni ore 21), si partirà venerdì 16 agosto con lo show di Gabriele Cirilli che andrà in scena con “Mi piace”; il 17 agosto Michele Placido salirà sul palcoscenico dello “Spoltore Ensemble” con lo spettacolo “La notte dei Poeti” tornando a Spoltore dopo 11 anni, quando, nel 2008, in coppia con Giorgio Albertazzi, andò in scena con “Il mare e altro” prodotto e ideato proprio da Davide Cavuti: ospite d’eccezione della serata sarà l’attore Brenno Placido, figlio di Michele e già apprezzato attore nel mondo del cinema, della televisione e del teatro. Il 18 agosto spazio alla grande musica con il “Premio Oscar” Nicola Piovani che si esibirà con il suo Ensemble in “La musica è pericolosa”: durante la serata, il grande compositore, proporrà le sue meravigliose colonne sonore composte per registi quali Fellini, Monicelli, Benigni e alcune canzoni della sua vasta produzione quali “Storia di un impiegato” per Fabrizio De Andrè e canzoni scritte con lo sceneggiatore Vincenzo Cerami. La kermesse si concluderà il 19 agosto con il “Premio Spoltore Ensemble”, autentica novità della rassegna, che quest’anno sarà dedicato alla memoria del grande Arnoldo Foà (sarà presente la moglie Anna Foà) e che in una serata di spettacolo, teatro e musica vedrà protagonisti alcuni dei migliori interpreti del nostro teatro: il premio come migliore spettacolo è stato assegnato ad “Aspettando Godot” regia di Maurizio Scaparro, con protagonista Edoardo Siravo; nella serata saranno premiati e si esibiranno gli attori Debora Caprioglio, Pino Ammendola, e, per la sezione “Compositore per il Teatro”, la partecipazione del maestro Germano Mazzocchetti.

 La 37esima edizione dello “Spoltore Ensemble” ha il sottotitolo “I grandi Figli d’Abruzzo”, un omaggio ad alcuni dei grandi personaggi abruzzesi quali D’Annunzio, Silone, Flaiano, Cicognini, Tosti, Ovidio e agli spoltoresi Paolo De Cecco e Balbino Del Nunzio: durante ogni serata si parlerà della loro straordinaria produzione per divulgare il patrimonio culturale che hanno lasciato in eredità.

 <<Sarà un’edizione che parlerà dei nostri grandi Figli d’Abruzzo – ha commentato il Maestro Cavuti – “E la giù in fondo i colli di Spoltore sorrisi da gli olivi, dove le donne cantando d’amore vanno a stormi giulivi” sono alcuni versi che D’Annunzio nella lirica “Ex imo corde” tratta da “Primo Vere” dedica alla città di Spoltore. Mi piacerebbe immaginare questa rassegna culturale in cui la poesia parlasse d’amore e la musica fosse piena di gioia per tutti quelli che assisteranno ai vari spettacoli.>>

 Non mancheranno gli appuntamenti nelle altre piazze della città: quattro gli appuntamenti che si terranno in ogni giornata, a Piazza D’Albenzio, a partire dalle ore 18.30 con l’appuntamento con i “Pomeriggio Baby” seguito dagli “Incontri culturali” con le presentazioni dei libri alle ore 19.30 e dagli spettacoli in seconda serata, sempre a Piazza D’Albenzio alle ore 23 circa, con la partecipazione di numerosi artisti abruzzesi apprezzati nel panorama nazionale, e la collaborazione di Accademie musicali che operano in Abruzzo e di varie Associazioni culturali e Centri Studi.

 << Lo Spoltore Ensemble è una manifestazione che non ha più bisogno di presentazioni: per gran parte della popolazione di Spoltore esiste da sempre, è nata quando ero solo un bambino – ha commentato Luciano Di Lorito, Sindaco della città di Spoltore – . La possiamo considerare una parte della città, come il convento o il campanile di San Panfilo. Per questo motivo dedichiamo particolare attenzione al suo programma e posso dire che siamo particolarmente soddisfatti di quello che ci aspetta per l’edizione 2019, della direzione artistica affidata a Davide Cavuti, dei nomi che raccoglieranno il testimone di una manifestazione quasi quarantennale. Lo Spoltore Ensemble ha portato sui nostri palchi e nelle nostre piazze alcuni tra i nomi più importanti, nazionali ed internazionali, della musica, del cinema e del teatro: è il fiore all’occhiello della nostra estate e sono sicuro che anche quest’anno non ci deluderà.>>.