Francavilla, Macondo Festival: buona la prima

Francavilla al Mare. Tre giorni speciali per il quartiere San Franco, invaso dal 14 al 16 agosto 2017 da tanti artisti di strada provenienti da tutta Italia e da tantissime persone incuriosite e coinvolte dagli show messi in scena tra le strade e le piazze del Paese Alto di Francavilla al Mare.

Il Macondo Festival – L’arte di strada ti viene incontro ha lasciato il segno, conquistando il pubblico che dal lungomare e da tante località dell’Abruzzo non ha voluto perdere la manifestazione ed ha posto le basi della nascita di un nuovo evento, che punta a divenire un appuntamento annuale. Dalle 21.00 alle 24.00, equilibrismi, acrobatica aerea, giocoleria, improvvisazione, incredibili giochi con il fuoco, performance scenografiche sui trampoli, tante band musicali e carismatiche street band hanno animato il quartiere popolare di San Franco, trasformandolo in un luogo di creatività e di condivisione. Una grande palcoscenico open air, che ha centrato l’obiettivo di dare un nuovo valore ad una zona della città meno frequentata rispetto alla costa, stimolandone l’espressività artistica giovanile. Nella serata finale del 16 agosto hanno incantato le creature fantastiche di Pindarico – Circo Improvviso, che al Belvedere San Franco ha stupito grandi e piccoli con uno spettacolo di trasformismo sui trampoli. Serena Cercignano ha conquistato tutti con il suo originale teatro di figura. I ritmi jazz, funk e rock dei Vobasound Experience hanno riscaldato il pubblico, coinvolto poi dal sound balkan e blues della band DogsLoveCompany. Emozioni con le acrobazie aeree sulla corda di Gianluca Gerlando Gentiluomo in piazza della Rinascita, e tanto stupore per lo spettacolo di fuoco ed effetti speciali dei Luxarcana. Le musiciste di Girlesque, la prima street band italiana tutta al femminile, hanno guidato gli spettatori tra uno show e l’altro. E la serata si è conclusa con l’avvolgente musica balcanica dei Peppe Millanta & Balkan Bistrò, protagonisti della Macondo Night.

“Per essere la prima edizione abbiamo già avuto un numero di presenze che è andato oltre le aspettative – ha commentato Luigi Russo della gigirusso street&stage srl, che ha organizzato il festival in partnership con il Comune di Francavilla al Mare e con la collaborazione di Scuola Macondo -. Grazie agli input raccolti quest’anno, faremo ancora meglio l’anno prossimo. Grazie alla collaborazione di tutti gli artisti, del Comune di Francavilla al Mare e di tutti coloro che hanno lavorato per rendere la manifestazione di grande qualità”.

Tra le iniziative, il cibo di strada dell’area street food sul belvedere San Franco e le mostre d’arte e fotografia in via Spaccapietra. “Il pubblico ha partecipato attivamente alla manifestazione, che ha visto il coinvolgimento di artisti giovani e giovanissimi da tutta Italia – ha detto Peppe Millanta ideatore del Macondo Festival di cui condivide la direzione artistica con Luigi Russo. – L’atmosfera giocosa del festival continua ad ottobre, con i nuovi laboratori della Scuola Macondo che si terranno tra Francavilla e Pescara». La manifestazione è stata infatti preceduta da un mese di laboratori creativi organizzati dalla Scuola Macondo – Officina delle idee. «Esprimo a nome mio e dell’amministrazione comunale enorme soddisfazione per la riuscita del Macondo Festival – ha precisato il sindaco di Francavilla al Mare Antonio Luciani -. Questa tipologia di evento, nuova per la nostra città, si è incastrata perfettamente con la suggestiva cornice del Paese Alto rispondendo così alle aspettative dei tantissimi spettatori che si sono avvicendati nelle 3 serate. L’evento è anche dimostrazione della capacità dell’ente di saper intercettare finanziamenti esterni rispetto alle risorse pubbliche. Il Comune, infatti, ha contribuito economicamente solo in minima parte alla realizzazione del Festival, reso possibile dalla partecipazione ad un bando della Siae che lo ha giudicato meritevole di attenzione. Ringrazio, per questa intuizione e per tutto il supporto alla bella manifestazione, il consigliere comunale Cristina Rapino e l’artista locale, il poliedrico maestro Peppe Millanta”.

Il Macondo Festival – L’arte di strada è infatti vincitore del bando Periferie Urbane per l’iniziativa S’illumina, copia privata per i giovani, per la cultura, promossa da Siae e Mibact.