Torna il Festival Alessandro Cicognini: riconoscimento al Maestro Ennio Morricone

Francavilla al Mare. La kermesse “Festival Alessandro Cicognini”, ideata e diretta dal compositore Davide Cavuti, organizzata dal Cresnac (Centro Ricerche e Studi Nazionale Alessandro Cicognini) in collaborazione con il “Centro Sperimentale di Cinematografia” di Roma, con la “Cineteca Nazionale” e la “Scuola Nazionale di Cinema”, con il sostegno del comune di Francavilla al Mare, avrà come ospite d’onore il Maestro Ennio Morricone al quale sarà assegnato il “Premio Internazionale Cicognini”.

Il Centro Studi Nazionale “Cresnac” (che è situato all’interno del Museo Michetti) intitolato al celebre compositore abruzzese, fondato e diretto sin dalla sua nascita nel 2011 dal maestro Davide Cavuti, è il promotore del “Festival Cicognini” e del “Premio internazionale Cicognini”; al “Cresnac” hanno aderito molti artisti del panorama nazionale quali il “Premio Oscar” Luis Bacalov, gli attori Michele Placido, Ugo Pagliai, Lino Guanciale, i compositore Umberto Scipione, Stelvio Cipriani, gli indimenticati Giorgio Albertazzi, Pasquale Squitieri e Manuel De Sica che hanno offerto la loro collaborazione per divulgare l’opera di un indimenticabile figlio della nostra terra.

Dopo l’anteprima tenutasi nel mese di agosto con la partecipazione di Gabriele Cirilli (suo l’omaggio a Totò, nel cinquantesimo anniversario della scomparsa, e alle musiche dei suoi film quali “Guardi e ladri”, “Totò, Peppino e i fuorilegge”, “La banda degli onesti” firmate dal Maestro Cicognini), la settima edizione del Festival Alessandro Cicognini avrà come palcoscenico la “Sala del Cinema” del Centro Sperimentale e la “Sala Trevi” a Roma e il“Teatro-Auditorium Sirena” a Francavilla al mare (sede dell’edizione numero otto del Festival, che si terrà nella primavera del 2018).

La manifestazione inizierà giovedì 9 novembre (data della scomparsa del maestro Cicognini avvenuta a Roma nel 1995) alle ore 15.30, a Roma, presso il “Centro Sperimentale di Cinematografia”: in scena l’appuntamento con “La grande musica da film di Alessandro Cicognini” in collaborazione con la “Scuola Nazionale di Cinema” e la partecipazione di alcuni illustri docenti: verrà proiettato, in collaborazione con la “Cineteca Nazionale”, uno dei film simbolo del neorealismo “Miracolo a Milano” (1951) di Vittorio De Sica con le musiche composte da Alessandro Cicognini. Si proseguirà mercoledì 15 novembre con una produzione del “Cresnac”, lo spettacolo “Sciuscià e altre storie” scritto e diretto da Davide Cavuti con protagonista Michele Placido.

Lunedì 20 novembre alle ore 19 presso la “Sala Trevi” di Roma ci sarà l’atteso appuntamento con il “Premio Internazionale Cicognini” che quest’anno verrà consegnato al Maestro Ennio Morricone. La serata vedrà la partecipazione di grandi personaggi del mondo della cultura italiana. Nell’arco della giornata del 20 novembre si terranno le proiezioni di alcuni film con le musiche del Maestro Cicognini e a seguire il docu-film “Un’avventura romantica” sulla storia del celebre compositore e presentato in anteprima alla “Mostra del Cinema di Venezia” 2016.

“L’omaggio ad Alessandro Cicognini consta di varie attività che sto portando avanti in collaborazione con prestigiose istituzioni italiane come la “Cineteca Nazionale di Roma” e il “Centro Sperimentale di Cinematografia” che ringrazio per aver aderito alla kermesse dando ancor più lustro alla straordinaria produzione del maestro Cicognini – ha commentato il compositore Davide Cavuti, direttore del Centro Studi Cicognini – la partecipazione del Maestro Ennio Morricone (che ha conosciuto personalmente il Maestro Cicognini) aggiungerà un tassello importante alla nostra opera di divulgazione e promozione dell’opera del nostro concittadino che per molti anni è stato dimenticato dalle istituzioni”.

Alessandro Cicognini, massimo esponente della musica del neorealismo e autore di opere sinfoniche e liriche, è autore di oltre trecento colonne sonore; abruzzese doc, mantenne la sua residenza fino agli Ottanta a Francavilla al Mare, nella villa “La Romita” di fronte al “Convento” di Francesco Paolo Michetti. Scrisse le colonne sonore per i film dei maggiori registi del suo tempo quali Vittorio De Sica, Alessandro Blasetti, Mario Camerini, Luigi Comencini, Steno, Mario Monicelli. Dopo aver composto le musiche di molti capolavori cinematografici del regista Alessandro Blasetti, diventa il compositore di riferimento del regista Vittorio De Sica, firmando le musiche di Sciuscià”, “Ladri di biciclette”, “L’oro di Napoli”, “Miracolo a Milano”, “Umberto D.” “Il tetto”, Il giudizio universale” e tanti altri.

Le sue note hanno commentato film che hanno fatto la storia della cinematografia italiana ed internazionale e con protagonisti gli attori Gino Cervi, Fernandel, Peppino De Filippo, Totò, Marcello Mastroianni, Sophia Loren, Gina Lollobrigida, Anthony Queen, Kirk Douglas, Clark Gable, Jennifer Jones, Montgomery Clift, Katharine Hepburne e molti altri. A fine anni Sessanta, il Maestro Cicognini decide di abbandonare il mondo del cinema e si libera di tutte le sue opere gettandole nel fiume Aniene.