Come scegliere il miglior umidificatore a ultrasuoni

Come scegliere il miglior umidificatore ultrasuoni

Scegli i migliori umidificatori a ultrasuoni selezionati per te in base alle caratteristiche, come marca, autonomia, efficienza energetica, qualità dell’aria, rapporto qualità prezzo.

ECCO I MIGLIORI UMIDIFICATORI A ULTRASUONI:

Il tepore, un film, il divano, il pigiama caldo dopo la doccia; tutte cose che rendono meno ostico l’inverno e che ci fanno vivere la casa con più piacere. A patto che l’aria non si secchi troppo. Perché se è vero che i caloriferi sono un elemento più che necessario, è anche vero che spesso il loro utilizzo tende purtroppo a seccare eccessivamente l’aria degli ambienti che viviamo quotidianamente.

Hai presente quel grattino alla gola o le lenti a contatto che fanno i capricci? Quel colpetto di tosse che non ti abbandona o svegliarsi al mattino con la gola secca? La causa è sempre la stessa: l’aria secca.

Ma perché l’aria si secca? La risposta è semplicissima: manca il ricambio. Dovendo mantenere tiepida la temperatura all’interno di un ambiente, non possiamo ovviamente aprire finestre o balconi, col risultato però di avere un ambiente eccessivamente asciutto che presenta anche degli svantaggi. Naturalmente la tecnologia ci viene in soccorso e possiamo risolvere questo inconveniente utilizzando degli umidificatori a ultrasuoni.

Ma di che misterioso dispositivo parliamo quando pensiamo a un umidificatore a ultrasuoni?

Vediamo qui di seguito di cosa si tratta.

Umidificatore a ultrasuoni: cos’è

L’umidificatore a ultrasuoni, esattamente come ci suggerisce il suo nome, è un dispositivo che ha la funzione di ripristinare e mantenere il giusto livello dell’umidità dell’aria di un ambiente chiuso.

Si distingue dal classico umidificatore per il suo meccanismo di funzionamento: le particelle presenti nell’acqua contenuta nel serbatoio, vengono “rotte” dai suoni prodotti da una piccola piastra in metallo presente nell’umidificatore che vibra secondo frequenze ultrasoniche. Le particelle rotte sono quindi poi quelle che producono il vapore che umidifica l’aria.

Umidificatore a ultrasuoni: pro e contro

Spesso si sente dire o si legge che l’umidificatore a ultrasuoni sia un dispositivo poco sicuro e che le frequenze ultrasoniche emesse diano fastidio all’essere umano e agli animali di casa. In tutta certezza ci sentiamo di rassicurarti su questo dicendoti che gli umidificatori a ultrasuoni sono assolutamente sicuri.

Proprio per questo motivo, e per darti un quadro maggiormente chiaro della situazione così da guidarti meglio alla scelta dell’umidificatore da acquistare, vogliamo farti un breve sunto dei pro e dei contro che abbiamo rilevato.

Umidificatore a ultrasuoni: pro

  • Funzionamento a freddo: a differenza dei classici umidificatori, quelli a ultrasuoni funzionano a freddo che significa un minor consumo di corrente e una maggiore sicurezza nell’utilizzo stesso dell’apparecchio. Se ad esempio lo tocca casualmente un bambino non si scotterà;
  • Silenziosità: gli umidificatori a ultrasuoni sono dispositivi silenziosi, tanto da essere notevolmente utilizzati anche per rendere più confortevole l’ambiente in cui dorme un neonato o una persona anziana o con particolari patologie respiratorie;
  • Funzione ionizzatore: nei dispositivi più recenti e/o più accessoriati, è presente una funzione utilissima e importante soprattutto quando in casa si fuma o vivono soggetti allergici, ad esempio. La funzione ionizzatore consente all’apparecchio non solo di umidificare l’aria, ma anche di purificarla e di eliminare tutti gli odori più sgradevoli e persistenti, come quelli del fumo, appunto;
  • L’umidificatore a ultrasuoni è un apparecchio sicuro: lo ripetiamo, a scanso di equivoci, perché quando si valuta di acquistare qualcosa da utilizzare in casa è fondamentale avere la certezza che si tratti di un apparecchio sicuro. Ci teniamo a rassicurarti anche sulla questione frequenze ultrasoniche: non sono udibili né dall’orecchio umano né dall’orecchio dei nostri animali domestici perché il valore di quel particolare tipo di frequenza non è percepibile dal loro udito.

Umidificatore a ultrasuoni: contro

Probabilmente non esiste al mondo valutazione che non abbia nemmeno un piccolo contro, o comunque una perplessità. Le nostre, dopo un’attenta analisi sugli umidificatori a ultrasuoni, sono ricadute su:

  • Pulizia e sterilizzazione: questo è un aspetto non di assoluta rilevanza ma che può certamente interessare i consumatori più attenti o quelli un po’ più “fissati” con la manutenzione e la pulizia degli oggetti. L’umidificatore a ultrasuoni, come abbiamo precedentemente detto, funziona a freddo, quindi sostanzialmente non si autosterilizza. Inoltre, emettendo appunto vapore crea un minimo di condensa nel serbatoio che, se l’apparecchio non viene utilizzato tutti i giorni, deve essere asciugata manualmente per evitare la formazione di muffa;
  • Costo: una perplessità che potrebbe diventare un contro per chi non vuole o non può investire grandi somme è sicuramente il costo, che è maggiore rispetto a quello di un classico umidificatore. Certo, non stiamo parlando di cifre esorbitanti, ma anche un paio di decine di euro in più a volte possono fare la differenza.

Umidificatore a ultrasuoni: come sceglierlo

Nella fase di scelta di un umidificatore a ultrasuoni, valutati quindi i pro e i contro, ti suggeriamo di tenere in considerazione alcuni aspetti e alcune caratteristiche di cui potresti o non potresti voler fare a meno:

  • Ionizzatore, per una maggiore pulizia dell’aria;
  • Timer automatico;
  • Diffusione di essenze, utile per l’aromaterapia;
  • Modalità notturna, per un minore consumo di corrente;
  • Funzione di mantenimento dei livelli di umidità nella stanza, da personalizzare a seconda delle necessità.

Umidificatore a ultrasuoni più venduti su Amazon