Il miglior Tritatutto Elettrico – Offerte recensioni e prezzi

Tritatutto Elettrico

Come scegliere il tritatutto elettrico

La realizzazione di un buon piatto o la semplice preparazione di pranzo e cena si compone di tante piccole azioni che messe insieme occupano tempo e impiegano energie. La nostra guida “come scegliere un tritatutto elettrico” descrive uno strumento fondamentale per la preparazione di ricette importanti come minestroni e zuppe oppure condimenti come sughi e salse.

Tritatutto Elettrico Prezzi – I Più venduti

Per l’acquisto di un buon elettrodomestico da cucina è importante conoscere bene le sue funzioni e precisiamo che affettare, tritare, frullare e mixare sono quattro modi differenti di trattare il cibo e nelle ricette questi passaggi possono essere richiesti in maniera specifica o a approssimativa.

Qual è la differenza fra tritatutto, frullatore e robot da cucina?

Questo paragrafo lo dedichiamo alla differenza tra il tritatutto elettrico, il frullatore e i robot da cucina, questi ultimi integrano le funzioni dei primi due elettrodomestici.

Il tritatutto elettrico ha la funzione di spezzettare in piccolissime parti il cibo. La consistenza del cibo in parte si mantiene seppur diviso in minuscoli pezzettini.

Il frullatore invece ha la funzione di trasformare in crema o liquido gli ingredienti che passano sotto le sue lame e grazie ad una forma caratteristica, oltre a tagliare scuotono e mescolano gli alimenti.

I robot da cucina sono elettrodomestici multifunzione, significa che possono tritare, frullare, affettare e, per alcuni modelli, anche impastare. Sono composti da un involucro molto ampio e vengono forniti con lame sostituibili a seconda dell’uso o dell’ingrediente da trattare, con timer e programmi preimpostati.

Scelta tritatutto elettrico, quando conviene l’acquisto?

I tritatutto elettrici riescono a tagliare alimenti molto duri come biscotti, noci, frutta secca, torrone, tavolette di cioccolato spesse e carne. Nel frullatore, invece, gli alimenti devono essere prima spezzettati e ammorbiditi in alcuni casi, le lame sono meno appuntite, possono essere rivolte verso l’alto oppure costituite da un piccolo angolo che migliora il mescolamento del cibo o dei diversi ingredienti.

Un tritatutto elettrico può sostituire un frullatore anche se, come scritto sopra, il cibo conserva una certa consistenza e per essere trasformata in crema o frullato necessiterà di diversi mescolamenti e passaggi di lama.

Per scegliere il tritatutto più adatto alle vostre esigenze dovrete considerare grandezza, potenza, facilità d’uso e pulizia, ingredienti da cucinare. Nei prossimi paragrafi vedremo alcune tipologie di macchinario considerando grandezza e forma, funzionalità e prezzo.

Tritatutto elettrici compatti e a pressione: differenza e dimensioni

I tritatutto elettrici non sono mai troppo grandi e costosi, sono elettrodomestici destinati all’uso quotidiano o frequente e possono essere lasciati su piani di marmo o da cucina per essere sempre pronti per l’utilizzo.

I tritatutto di piccole e medie dimensioni possono essere compatti e a pressione. I modelli compatti sono formati da una parte meccanica (motore più comandi) con inclusi uno o più pulsanti che fanno partire le lame, il contenitore dove verrà sminuzzato il cibo. In genere, questi modelli hanno solo una fila di lame composta da due, quattro o sei elementi, quando il macchinario è più grande troviamo lame intercambiabili più spesse o più fine.

I tritatutto a pressione usano la nostra forza per funzionare, il contenitore si può trovare sopra al motore oppure sotto, una volta inserita la lama e introdotto il cibo si dovranno premere i due elementi per avviare le lame. Questa tipologia di funzionamento consente di avere il controllo pieno del taglio sugli alimenti che per alcune ricette è importante, comprese le preparazione delle pappe per bambini o anziani dove è fondamentale controllare la consistenza e la grandezza dei pezzettini.

Acquisto tritatutto elettrici, considerare grandezza contenitori

Nello scegliere il tritatutto elettrico è importante considerare la grandezza del contenitore dove vengono triturati e mescolati gli ingredienti.

Sicuramente, un tritatutto molto ampio consente di preparare maggiore quantità di cibo, utile per esigenze famigliari, professionali oppure quando ci sono ospiti.

Se il tritatutto è destinato alla preparazione di pappe per bambini o anziani l’involucro piccolo e stretto concentra meglio i sapori, soprattutto quando si mescolano insieme diverse varietà di verdura, carni macinate o frutta. I modelli a pressione consentono di controllare meglio le quantità soprattutto per preparazioni che si devono mantenere fresche e non possono essere conservate per tanto tempo.

La preparazione di pappe non esclude una scelta più ampia, nel prossimo paragrafo parleremo dei tritatutto elettrici multifunzione e dei robot da cucina

Tritatutto elettrici multifunzioni o robot da cucina?

Gli stili di vita e alimentari sono stati rivoluzionati dagli elettrodomestici da cucina, frutta e verdura vengono mescolati insieme per preparare piatti nutrienti e salutari, merende o colazioni energetiche e gustose. Il tritatutto elettrico svolge tante funzioni e basta da solo per tante preparazioni base, partendo dai primi piatti di pasta ai secondi di carne o pesce, inoltre può essere usato per salse o sughi famosi come il pesto alla genovese, creme da dessert a base di frutta, cioccolato o altri ingredienti.

In commercio, si possono acquistare tritatutto elettrici multifunzione di grandi e medie dimensioni; non sono costosi e hanno un’ottimo rapporto qualità/prezzo. La Moulinex è una delle marche più conosciute, ha prodotto dei mini tritatutto in grado di frullare e mixare gli ingredienti con una sola coppia di lame, quasi un robot da cucina dalle dimensioni molto piccole.

CLICCA QUI PER VISUALIZZARE TUTTE LE MIGLIORI OFFERTE GIORNALIERE

Classifica dei migliori 10 Tritatutto elettrici più venduti su Amazon