Come scegliere il miglior depuratore d’acqua casalingo

migliori depuratori acqua domestici

Depuratori acqua: come scegliere quello migliore e quali sono le caratteristiche da vedere per avere la certezza che si tratti di un prodotto sicuro per la salute e che risponda davvero alle tue esigenze?

Ecco tutti i consigli e cosa guardare per ottenere dei depuratori acqua che sono davvero i migliori e che si possono usare per lungo tempo. Otterrai così i vantaggi immediati di un’acqua sempre pulita senza dover trasportare bottiglie pesanti e senza avere ulteriori costi sulla spesa di tutti i giorni per via delle bottiglie dell’acqua.

Classifica dei migliori depuratori acqua più venduti:

Depuratori acqua domestico: come funzionano

In generale, in Italia l’acqua dei rubinetti è potabile, perché controllata in base al Decreto Legislativo 31 del 2001. Avere un purificatore d’acqua, però, assicura di poter usare l’acqua del rubinetto per cucinare o per bere senza per questo fare sempre la scorta.

depuratore acqua casalingo

In più, ci sono dei depuratori acqua che sono in grado anche di fare l’acqua frizzante e di gasarla in base alle proprie esigenze.

I depuratori acqua possono essere di diversi tipi. Ecco quali sono quelli più comuni:

  • osmosi inversa. Sono dei filtri che rimuovono i nitrati e il sodio. Hanno una membrana semipermeabile, che lascia i nitrati da una parte e fa scorrere l’acqua che è più leggera. In questo modo, l’acqua ha minori sali minerali. In più, i costi dell’impianto di depurazione possono essere elevati, perché si tratta di una struttura che va inserita direttamente da un esperto all’impianto idraulico dell’abitazione.
    [amazon box=”B07JB1CQWG”]
  • Il metodo più semplice che viene utilizzato è il filtro a carbone attivo. In generale, questo filtro non elimina i sali minerali, ma elimina il cloro, i pesticid,i i solventi e le sostanze nocive. Di solito, il filtro si monta direttamente al rubinetto di casa, ma una volta che ha completato il suo compito, va sostituito. Oltre a questo, il filtro non agisce sulla durezza dell’acqua. In più, in qualche caso possono esserci dei batteri, per questo ogni tanto il filtro va pulito e disinfettato.
    [amazon box=”B07MZQ83KW”]
  • Un’alternativa è il filtro a scambio ionico. Si utilizza una resina per abbassare la durezza dell’acqua e trattenere calcio e magnesio. Aumenta, però, la concentrazione di sodio. Si attiva tutto dal rubinetto, tramite una valvola. Serve per evitare la formazione del calcare e può essere utile anche con la lavastoviglie.
  • Un’altra modalità è la microfiltrazione con un filtro che agisce direttamente sull’acqua. In questo modo, il filtro elimina direttamente le parti più pesanti, lasciando l’acqua, grazie a una membrana di nylon filtrata. In realtà, non si tratta di una vera e propria purificazione, ma semplicemente di un filtro che trattiene ciò che è più pesante.
  • Un metodo consolidato è la caraffa filtrante, che è anche molto semplice da utilizzare. Si riempie la caraffa con l’acqua del rubinetto e si può utilizzare tranquillamente a tavola. Rientra tra i depuratori d’acqua più comuni. In alto, la caraffa ha un filtro che elimina impurità e il cloro. In più, ha un altro accessorio per fare l’acqua gasata. Il filtro va cambiato spesso.

Migliori Caraffe Filtranti

Depuratori d’acqua: pro e contro

I vantaggi di un depuratore d’acqua casalingo sono:

  • l’eliminazione dei batteri;
  • il costo che è facilmente ammortizzabile o è molto basso;
  • il risparmio legato dal fatto di non comprare casse d’acqua;
  • il rispetto per l’ambiente, perché non si utilizza la plastica delle bottiglie;
  • la possibilità di ottenere acqua gassata o frizzante quanto si vuole, con la possibilità anche di moderare il livello contenuto nell’acqua.

Gli svantaggi sono:

  • uno spreco eccessivo quando si utilizzano addolcitori d’acqua;
  • filtri che vanno comunque cambiati o lavati per evitare danni;
  • in caso di depuratori d’acqua basati sugli impianti, naturalmente il costo da sostenere per la realizzazione dell’intero impianto.

Migliori depuratori d’acqua: prezzo

Il prezzo per i depuratori d’acqua dipende molto dal tipo scelto. In generale:

  • una caraffa ha un costo di 15 euro e rappresenta uno dei metodi più economici;
  • a seguire ci sono le caraffe di alta gamma partire da 50 euro;
  • le apparecchiature per microfiltrazione;
  • il filtro a carbone attivo con un minimo di 200 euro;
  • gli addolcitori che possono arrivare fino a 1200 euro;
  • i depuratori a osmosi inversa che hanno un costo più elevato, per via dell’installazione.

migliori depuratori acqua

Depuratori d’acqua: come scegliere

Per scegliere i depuratori d’acqua migliori, conviene sempre verificare qual è la reale esigenza in casa e in famiglia.

Se ci sono tantissime persone, conviene utilizzare un impianto che sia collegato all’impianto idraulico, perché una caraffa o un filtro sul rubinetto andrebbe sostituito troppo spesso. Se in casa non ci sono troppe persone, allora si possono utilizzare sistemi di filtrazione direttamente sul rubinetto e sulla caraffa.

Per scegliere la soluzione più adatta alle tue esigenze, puoi verificare le schede dei prodotti direttamente sui siti che vendono i depuratori. Ti consigliamo di cercarli online, in modo da poter confrontare più prodotti in base a prezzo, caratteristiche e recensioni.

Scegli sempre prodotti che rispettano la normativa europea. Puoi riconoscerli dai simboli che ci sono sulle confezioni e dal centro di produzione. Scegli prodotti italiani o europei per garantire la tua salute.