Cerca donne per “soddisfare” i migranti, l’autore dell’annuncio: “Era solo un esperimento”

Ha sollevato un vespaio di polemiche, l’annuncio apparso su internet in cui si cercavano donne disposte a soddisfare gli appetiti sessuali di un gruppo di migranti ospiti in un centro di accoglienza ma lo stesso autore smentisce, “Era solo un esperimento”

L’esperimento è durato 48 ore . L’annuncio fittizio voleva solo riuscire a scoprire che tipo di risposta avrebbe ricevuto un annuncio tale ma soprattutto che reazione sarebbe arrivata attraverso i social media… – …Grazie a tutti coloro che hanno partecipato allo studio empirico con la donazione di loro commenti. Ottimo!”.

Queste le parole di Armin Mutschlechner, cooperatore di centro di accoglienza in Alta Valle Isarco. L’annuncio da lui pubblicato e che ha sollevato un polverone, recitava :

““A.A.A. Cercasi donne, possibilmente giovani e di lingua tedesca, per soddisfare le voglie sessuali dei 44 migranti ospiti al centro d’accoglienza di Vipiteno”

Ovviamente, vista la “singolarità” della richiesta, l’annuncio è diventato virale e in poco tempo sono state tantissime le reazioni indignate degli utenti del web, tanto che Mutschlechner è dovuto correre precipitosamente ai ripari cancellando il post contenente l’annuncio dalla sua pagina facebook e pubblicando la smentita.

Restano comunque i dubbi sul senso di un esperimento, come l’ha definito il suo autore, che non ha fatto altro che esacerbare ulteriormente gli animi nei confronti dei migranti, fatto reso ancor più grave dal ruolo rivestito da Mutschlechner che, in quanto cooperatore e coordinatore di un centro di accoglienza dovrebbe invece tutelarli.



In questo articolo: