Matrimonio, l’obbligo di fedeltà potrebbe avere i giorni contati

Prosegue l’iter parlamentare del disegno di legge che mira ad eliminare l’obbligo di fedeltà tra i coniugi.

Il disegno di legge che mira ad eliminare l’obbligo di fedeltà tra i coniugi, depositato lo scorso febbraio, è stato oggi assegnato alla commissione giustizia del Senato che dovrà procedere all’analisi della proposta. Il testo del disegno di legge è costituito da un solo articolo che mira a modificare l’art.143, comma secondo, del codice civile in materia di soppressione dell’obbligo reciproco di fedeltà tra i coniugi.

Il rinnovamento dell’istituto del matrimonio è ritenuto assolutamente necessario dai firmatari del provvedimento, secondo i quali: “il retaggio culturale di una visione ormai superata e vetusta del matrimonio, della famiglia e dei doveri e diritti dei coniugi”, senza contare che anche la giurisprudenza della Cassazione ha già stabilito che: “il giudice non può fondare la pronuncia di addebito della separazione sulla mera inosservanza del dovere di fedeltà coniugale”.

La senatrice democratica Laura Cantini, prima firmataria della proposta, ha poi sottolineato come il superamento dell’obbligo di fedeltà sia già stato recepito nella recente normativa sulle unioni civili e non si vede perché non dovrebbe essere esteso anche al matrimonio.