Telefonia, la fatturazione torna mensile ma la spesa non cambia: la protesta

 La beffa è contenuta in un sms che i clienti di Vodafone hanno ricevuto in giornata. Il senso è molto semplice: la fatturazione tornerà ad essere mensile (e non ogni 28 giorni come accadeva prima), ma il costo sarà sempre lo stesso.

 

La comunicazione è stata recapita oggi e veicolata attraverso un sms ai clienti dotati di fatturazione.

 

Il testo

 

“Ai sensi della Legge 172/2017 per i servizi di comunicazione elettronica e reti televisive, dal 25/03 i servizi e le eventuali promozioni attive sul tuo numero subiranno una modifica delle condizioni contrattuali e si rinnoveranno mensilmente anziché ogni 4 settimane. La tua spesa complessiva annuale non cambia. Il numero dei rinnovi mensili della tua offerta si riduce da 13 a 12 e di conseguenza l’importo di ciascun rinnovo aumenterà dell’8,6%. Per conoscere i dettagli delle modifiche, le tue offerte attive, informazioni sul recesso o passaggio ad altro operatore senza penali entro i prossimi 30 giorni, chiama il 42590 o vai su voda.it/informa”.

A qualcuno la cosa non è andata giù ed ha subito lasciato trasparire la volontà di avviare una class action.

 

“In pratica prima pagavamo una cifra mensile, poi l’hanno portata unilateralmente a 4 settimane”, racconta Nicolino Colonnelli, che ha lanciato una sorta di mobilitazione su Facebook. “Ora che il governo l’ha riportata mensile ti informano che comunque paghi sempre la cifra annuale che pagavi prima. Una vera e propria presa in giro. Intervengano gli organi preposti immediatamente. Io sono pronto ad organizzare una class action con tutti coloro che vogliono partecipare”.