Arrestati i genitori di Matteo Renzi

Le accuse sono di bancarotta fraudolenta ed emissione di false fatture.

I genitori dell’ex Presidente del Consiglio, Matteo Renzi sono agli arresti domiciliari con l’accusa di bancarotta fraudolenta ed emissione di fatture per operazioni inesistenti.

La vicenda, su cui indaga la Guardia di Finanza, è relativa al fallimento di alcune società all’interno delle quali i coniugi Renzi hanno ricoperto l’incarico di amministratori.

A quanto si apprende, tra le persone coinvolte ci sarebbe anche un imprenditore ligure, anch’egli coinvolto nell’amministrazione delle tre società finite sotto la lente di ingrandimento della Guardia di Finanza.

Appresa la notizia, l’ex premier Renzi ha scritto su facebook: “Ho molta fiducia nella giustizia italiana e penso che tutti i cittadini siano uguali davanti alla Legge. Dunque sono impaziente di assistere al processo. Perché chi ha letto le carte mi garantisce di non aver mai visto un provvedimento così assurdo e sproporzionato”.



In questo articolo: