È morto Chester Bennington, il cantante dei Linkin Park si è suicidato

Aveva lottato per anni contro la dipendenza da alcol e droghe. Da tempo soffriva di depressione.

Chester Bennington, 41 anni, si è impiccato nella sua villa di Los Angeles. Il cantante, noto per essere il leader dei Linkin Park, soffriva da tempo di depressione, uno stato forse aggravato dal recente suicidio dell’amico Chris Cornell, che proprio oggi avrebbe compiuto 53 anni.

I Linkin Park sono stati una delle band di maggiore successo degli ultimi anni, tanto che il loro ultimo concerto in Italia, lo scorso 17 giugno a Monza, aveva richiamato oltre 80.000 fan. Bennington aveva milioni di ammiratori in tutto il mondo e nel 2006 era stato inserito alla 46esima posizione nella classifica dei migliori cantanti metal di tutti i tempi.