Reddito di cittadinanza: possibili quote extra per i familiari a carico

L’ipotesi allo studio prevede una maggiorazione del 20% per ogni figlio e del 40% per il coniuge a carico.

L’importo base del reddito di cittadinanza, che il provvedimento allo studio dell’esecutivo fissa a 780 euro mensili, potrebbe subire aumenti rilevanti nel caso in cui il richiedente abbia dei familiari a carico.

Ad annunciarlo è il consigliere economico del vicepremier Di Maio, Pasquale Tridico che durante un’intervista rilasciata al “Sole 24 Ore” ha esplicitamente parlato di quote aggiuntive per i familiari a carico.

Stiamo ragionando – ha spiegato Tridico – a partire da una scala Osce modificata e ricalibrando in modo da ottenere lo 0,4 in più per ogni adulto e lo 0,2 in più per ogni minore”. In altre parole, si tratterebbe di un aumento del 20%, pari a 156 euro per ogni figlio, mentre nel caso di un coniuge a carico, l’aumento sarebbe del 40%, ovvero 312 euro.

Tridico ha inoltre confermato la previsione di una “quota affitto”, pari a circa 300 euro, che verrà erogata nel caso in cui il beneficiario non sia proprietario di un’abitazione.