Tasse: prende corpo l’ipotesi di abolire la Tasi

Il vicepresidente della Commissione finanze della Camera, Alberto Gusmeroli, assicura: “i cittadini risparmieranno oltre un miliardo di euro ogni anno”.

La prossima legge di bilancio potrebbe portare con sé la totale abolizione della Tasi e la riforma del sistema di pagamento dell’Imu. Ad annunciarlo è il vicepresidente della Commissione finanze della Camera, Alberto Gusmeroli, secondo il quale il nuovo regime potrebbe entrare in vigore già dal prossimo anno.

La soppressone della Tasi, ha spiegato Gusmeroli durante un’intervista rilasciata al ”Sole 24 Ore”, sarà in larga parte finanziata dal recupero dell’evasione fiscale, che è particolarmente alta soprattutto per quanto riguarda l’Imu.

C’è un’evasione e un sommerso ampissimo: 5,1 miliardi su 20 miliardi di versamenti” sottolinea Gusmeroli. Il recupero del sommerso dovrebbe avvenire tramite delle apposite misure antievasione, capaci da un lato di semplificare la vita ai contribuenti e dall’altro di scoraggiare eventuali furbetti.

Bisogna mandare l’F24 a casa o inserirlo nel 730 precompilato” spiega Gusmeroli, che poi precisa: “Con questa operazione noi facciamo pagare meno al cittadino e gli semplifichiamo la vita: non va più dal commercialista a farsi compilare i bollettini. É tutto più semplice e pagano un po’ meno tutti i cittadini in Italia”.



In questo articolo: