Isis: “abbiamo ucciso un crociato italiano”

Lorenzo Orsetti, 32 anni, è rimasto ucciso in Siria mentre combatteva contro le milizie dell’Isis.

Lorenzo Orsetti, 32enne fiorentino che da circa un anno e mezzo si era arruolato come combattente volontario tra le file dei miliziani curdi che si oppongono ai guerriglieri dell’Isis, è stato ucciso in un’imboscata nei pressi di Baghuz, in Siria.

La notizia della morte di Orsetti è stata diffusa attraverso i social dove alcuni account legati all’Isis hanno pubblicato la foto del cadavere del giovane italiano. La morte di Orsetti è stata poi confermata da fonti di sicurezza italiane.

“Siamo orgogliosi di lui, della scelta che ha fatto ma ora siamo distrutti dal dolore”, ha dichiarato il padre di Lorenzo, che in una sorta di testamento spiritale, reso noto da un amico, aveva scritto:” Ciao, se state leggendo questo messaggio è segno che non sono più a questo mondo. Beh non rattristatevi più di tanto, mi sta bene così; non ho rimpianti, sono morto facendo quello che ritenevo più giusto, difendendo i più deboli e rimanendo fedele ai miei ideali di giustizia, uguaglianza e libertà. Quindi nonostante questa prematura dipartita, la mia vita resta comunque un successo e sono quasi certo che me ne sono andato con il sorriso sulle labbra”.