Scuola: multe e divieti di iscrizione per gli alunni non vaccinati

Sanzioni in arrivo per i genitori degli alunni non vaccinati che frequentano elementari, medie e primi anni delle superiori, mentre ai più piccoli sarà negata l’iscrizione a nidi e scuole materne.

Dopo le polemiche degli scorsi giorni, il Consiglio dei Ministri ha raggiunto un accordo sullo spinoso tema delle vaccinazioni propedeutiche all’iscrizione a scuola. Parzialmente bocciata, in nome del diritto allo studio, la linea dura del ministro Lorenzin, che proponeva vaccini obbligatori anche per l’iscrizione ad elementari e medie.

I vaccini saranno obbligatori solo per asili nido e scuole materne, mentre per quanto riguarda l’iscrizione alla scuola dell’obbligo, questa sarà garantita anche agli alunni non vaccinati, ma i loro genitori andranno incontro a salate sanzioni pecuniarie.

L’importo delle sanzioni andrà da 500 a 7.500 euro, confermando quanto anticipato dal premier Gentiloni, che aveva parlato di importi anche 30 volte superiori a quelli delle sanzioni già esistenti e peraltro raramente applicate.

Infine, il numero delle vaccinazioni obbligatorie è stato aumentato da 4 a 12, ricomprendendo nella categoria anche quelle precedentemente considerate facoltative, come l’mprv (morbillo, parotite, rosolia e varicella) e le vaccinazioni contro la meningite, sia di ceppo B che C.