Canosa Sannita, la scuola a “caccia” di nuovi alunni

canosa_sannitaCanosa Sannita. Lezioni a tempo pieno per 40 ore a settimana, scuolabus gratuito, mensa interna e pasti genuini cucinati sul posto: e’ quanto offrirà la scuola primaria di Canosa Sannita alle famiglie dei bambini residenti nei paesi vicini che, il prossimo anno scolastico, si iscriveranno alla prima elementare.

 

Per le scuole dei piccoli Comuni, con la riforma Gelmini, sarà più difficile raggiungere il minimo di 15 alunni ora richiesto per attivare una nuova classe. Il Consiglio di istituto ha così optato per il tempo pieno per i bimbi della prima (con lezioni dal lunedì al venerdì) e l’amministrazione comunale, guidata da Lorenzo Di Sario, ha attivato una serie di interventi che renderanno ‘appetibile’ iscriversi alla scuola di Canosa Sannita. Le 40 ore di lezione a settimana (rispetto alle attuali 24 o 27) saranno, infatti, una grande comodità per i genitori che lavorano. Lo scuolabus gratuito sarà un’importante spesa in meno per le mamme e i papà. Nella scuola – recentemente ristrutturata e tra le poche a poter vantare un certificato antisismico – i bambini troveranno la mensa con pasti cucinati all’interno (la spesa viene fatta giornalmente, niente precotti, niente panini). Per le migliorie sul refettorio e nelle cucine, tra l’altro, il Comune investirà circa 20mila euro. Nell’edificio di via degli Eroi ci sono anche una palestra attrezzata e un parco giochi. Non c’e’ ragione, dunque – dice una nota – per cui chi risiede in un paese vicino – e ha un bimbo che il prossimo anno frequenterà la prima elementare – non lo iscriva a Canosa Sannita”.





In questo articolo: