Divieto di balneazione a Vasto

Vasto. Il Municipio della Città del Vasto, in base alla delibera regionale 148 del 10 marzo 2016 “Definizione dei criteri per determinare il divieto di balneazione […], recepimento della direttiva 2006/7/CE relativa alla gestione della qualità delle acque di balneazione. Approvazione risultanze campionamenti anno 2015. Adempimenti regionali per la stagione balneare 2016”, è tenuta ad emettere ordinanza di divieto di balneazione nei tratti davanti al fosso della paurosa e davanti la bagnante.

 Come è stato già comunicato, si tiene a precisare che la delibera regionale fa riferimento ai prelievi di agosto e settembre 2015 e che da parte dell’Amministrazione comunale sono state messe in atto tutte le azioni per monitorare il controllo delle acque, a partire dalle vasche di decantazione presenti lungo l’impianto di raccolta delle acque bianche.

 Il divieto di balneazione è un atto dovuto e resterà in vigore fino ai dati del primo prelievo utile previsto il 15 aprile prossimo. In base ai risultati, l’ordinanza verrà ritirata o confermata. Dal 15 aprile l’ARTA effettuerà i prelievi ogni 15 giorni per monitorare al meglio la qualità delle acque di balneazione. Tutto questo sempre a tutela dei cittadini, aspetti che in passato venivano completamente omessi.



In questo articolo: