Maltempo e mareggiate in provincia, Confcommercio Chieti e sindacato balneatori chiedono aiuto alla Regione

Chieti. Vento forte, pioggia, alberi caduti e mareggiate che hanno causato danni ingenti, in particolare, agli stabilimenti balneari di Francavilla al Mare.

Il maltempo continua ad imperversare sulla provincia teatina e Confcommercio Chieti, insieme al nucleo provinciale del Sindacato Balneatori (SIB) Confcommercio, chiede un intervento immediato alla Regione dopo l’allarme rosso lanciato da Riccardo Padovano, presidente SIB Confcommercio Abruzzo.

“Dopo una bellissima stagione balneare che ha lasciato gli operatori soddisfatti- afferma Marisa Tiberio, presidente provinciale Confcommercio Chieti- ecco che con il primo maltempo, la situazione si fa subito drammatica su tutta la provincia. Siamo preoccupati, soprattutto, per quanto sta accadendo a Francavilla al Mare dove si registrano i danni più ingenti che vanno fronteggiati senza indugi.” Alfredo Di Rito, delegato provinciale SIB Confcommercio, aggiunge. “Ogni anno ci troviamo di fronte agli stessi problemi e siamo costretti a denunciare gravi danni alle strutture balneari causate dalle violenti mareggiate come accaduto in queste ore sulla nostra costa, a Francavilla al Mare in primis. Rivolgiamo un appello accorato alla Regione- spiega Di Rito- affinché si assuma le sue responsabilità proteggendo a dovere la costa e le strutture che la popolano. Non dimentichiamo che in questi giorni le mareggiate stanno mettendo a rischio anche strade, abitazioni e automobilisti con pezzi di marciapiede che si staccano ma non sono visibili su carreggiate invase da almeno 50 centimitri d’acqua.”