Chieti, giovane pescarese condannato per spaccio di droga

Chieti. Due anni di reclusione è la condanna inflitta a un 28enne di Pescara nel processo con rito abbreviato dinanzi al gup del Tribunale di Chieti Luca De Ninis.

Il pm Giuseppe Falasca aveva chiesto 9 mesi. L’uomo era accusato di detenzione a fine di spaccio di 2,5 grammi di hashish confezionata in due involucri separati di cellophane, di 1,5 grammi di marijuana che portava con sé quando è stato controllato dalla Polizia, di 21 grammi di marijuana e di 4,1 grammi di cocaina che aveva in casa.

Il 28enne, al quale è contestata la recidiva, è detenuto in carcere dove sta scontando una condanna a 2 anni e 7 mesi per spaccio di stupefacenti. Il giovane è difeso dall’avvocato Gianluca Carlone.