Chieti, stalking e lesioni personali: condannato a 4 anni e mezzo

Chieti. Il giudice monocratico del Tribunale di Chieti, Andrea Di Berardino, ha condannato a 4 anni e 6 mesi di reclusione un 31enne di Chieti accusato di atti persecutori ovvero stalking, lesioni personali, sequestro di persona e violenza privata nei confronti di una ragazza con la quale aveva una relazione sentimentale.

 

L’uomo, difeso dall’avvocato Roberto Serino, è stato condannato anche al risarcimento dei danni in favore della ragazza, costituitasi parte civile e assistita dall’avvocato Emanuele Iezzi, e al pagamento di una provvisionale di 15.000 euro a quest’ultima. Il Pm aveva chiesto 4 anni.



In questo articolo: