Fossacesia, ammontano a 1,6 milioni di euro i danni provocati dalla grandinata del 10 luglio

Fossacesia. Supera il milione e 600mila euro l’ammontare dei danni segnalati al Comune di Fossacesia dai cittadini e comunicati dagli uffici comunali competenti alla Regione, provocati dalla grandinata del 10 luglio scorso. Nello specifico, i danni riportati alle abitazioni sfiorano i 700mila euro, quelli subiti dalle autovetture 700mila, alle attività produttive poco meno di 180mila e alle attrezzature e scorte sempre legati alle attività produttive ammontano a circa 59mila euro. Il sindaco di Fossacesia, Enrico Di Giuseppantonio, nelle ore successive alla violenta grandinata, aveva subito chiesto alla Regione Abruzzo e al Governo nazionale il riconoscimento dello stato di calamità naturale. “La Giunta Regionale – afferma il sindaco Di Giuseppantonio – nei giorni scorsi ha deliberato di richiedere al Presidente del consiglio dei Ministri, tramite il dipartimento della Protezione civile, la dichiarazione dello stato di emergenza a seguito degli eventi calamitosi del 10 luglio scorso. Ci auguriamo che la nostra richiesta ora venga accolta e si possa procedere al ristoro dei danni”.



In questo articolo: