Francavilla, viale Monte Sirente con aiuole nel degrado: la denuncia del Conalpa

Francavilla al Mare. Il CO.N.AL.PA. DELEGAZIONE PESCARA-CHIETI e l’AIAPP ABRUZZO MOLISE segnalano lo stato di abbandono e degrado del verde urbano in Viale Monte Sirente e Via Monte Corno a Francavilla al Mare.

La parallela interna di Viale Alcyone, la principale strada di Francavilla nord, ospita un filare di aceri, si tratta di _Acer pseudoplatanus_, albero di prima grandezza la cui chioma in natura arriva a 30 metri di altezza e quasi altrettanti di larghezza. Viale Monte Sirente è lungo circa un kilometro e si prolunga in Via Monte Corno, ma la sezione stradale di entrambe è molto ridotta per non parlare della larghezza dei marciapiedi che superano di poco il metro e lungo i quali si allineano le aiuole quadrate minuscole, dentro le quali tentano di sopravvivere gli aceri. “_Sarebbe meglio dire tentavano perchè in realtà sono molte di più le aiuole vuote di quelle con dentro un albero_” spiega ALESSIA BRIGNARDELLO, Botanico paesaggista, vicepresidente di AIAPP Abruzzo Molise e Co.n.al.pa. Pescara-Chieti “_nel tempo infatti molti sono morti e quelli rimasti sono stati malamente potati e deturpati per contenerli. Costretti a vivere in spazi angusti, in molti punti le radici hanno sollevato il marciapiede e divelto il cordolo dell’aiuola alla ricerca di ossigeno e acqua. Il risultato è che i marciapiedi sono impraticabili perché le aiuole sollevate ne occupano tutto lo spazio e al posto degli alberi ormai scomparsi contengono infestanti e rifiuti di ogni genere_”.

“Dove la speculazione edilizia costiera si è unita all’ignoranza nella scelta degli alberi il risultato è sotto gli occhi di tutti_”, spiega la presidente di Co.n.al.pa. Pescara – Chieti ANNALISA PETRUCCIANI. “_Un viale in assoluto degrado, dove gli alberi non trovano il loro posto al sole e i cittadini non hanno marciapiedi sicuri e ombreggiati. Ricordiamo ancora una volta quanto sia importante incrementare il verde urbano, soprattutto in una situazione di forte cementificazione come a Francavilla, in cui è importantissimo creare servizi ecosistemici, realizzando progetti di qualità che migliorano l’esistenza dei cittadini. Per questo chiediamo all’Amministrazione Comunale di Francavilla di intervenire e di ripristinare il verde ove dominano adesso le erbacce e i rifiuti, inserendo alberi idonei e conservando quelli esistenti con un miglioramento degli spazi vitali e dei marciapiedi”.