Honeywell, trovata intesa che passerà al vaglio dei lavoratori

Lanciano. Ieri si è tenuto un incontro tra Fim, Fiom, Uilm, Honeywell, Mise (Ministero dello Sviluppo Economico) e Regione Abruzzo. In detta occasione è stata raggiunta un’intesa che sarà vagliata dalle lavoratrici ed i lavoratori della Honeywell nei prossimi giorni.

 L’intesa raggiunta prevede: cessione a titolo gratuito dello stabilimento Honeywell all’investitore che presenterà; un progetto di reinsediamento valido. La valutazione sarà effettuata da Regione, Ministero dello Sviluppo Economico ed Invitalia; attivazione delle procedure per affidare ad una società di advisor la ricerca di imprese pronte ad investire sullo stabilimento di Atessa; avvio della procedura che attiverà la cassa integrazione per un periodo di dieci mesi; elargizione di un bonus di addio che varierà in base all’anzianità lavorativa.

 La Fiom esprime un parere moderatamente positivo per un’intesa che, seppur difficile e sofferta, prevede elementi positivi per i lavoratori e per i possibili processi di reinsediamento. Nei prossimi giorni si terranno le assemblee dei lavoratori che valuteranno il lavoro svolto. Non è semplice mostrarsi entusiasti visto che si parla di chiusura della fabbrica, ma l’intesa raggiunta limita i danni e rilancia il concetto di reinsediamento. La Fiom continuerà a lavorare affinché il lavoro sindacale possa mitigare gli effetti devastanti che la chiusura del sito atessano produrrà.



In questo articolo: