‘Il Portale di Birillo’ progetto pilota del Comune di Chieti: primo contenitore regionale di informazioni sugli animali

Chieti. “Il Portale di Birillo”, primo contenitore regionale di informazioni sui servizi e le normative riguardanti gli animali, collegato al sito istituzionale del Comune di Chieti, è il primo progetto pilota in Abruzzo sul mondo animale”. Questa mattina, l’Assessore alla Protezione Animale Alessandro Bevilacqua, con Gisella Pasta editor e gestore del portale, la giornalista Sonia Di Massimo, il WebMaster Marco Graziani e gli animalisti Francesco Properzi Curti e Gianluca Galiani ha presentato alla stampa i dettagli dell’iniziativa.

“L’Amministrazione Comunale di Chieti – ha spiegato l’Assessore Bevilacqua – è orgogliosa di essere partner di questo importante progetto che pone in primo piano la tutela del mondo animale e la sua capillare informazione, riuscendo a farlo in maniera semplice, con un linguaggio chiaro e fluido adatto a tutti i cittadini. L’obiettivo del portale è soddisfare le richieste e le segnalazioni provenienti dai cittadini, fungendo da intermediario tra l’Ente pubblico e lo stesso utente, migliorando il rapporto e la qualità della vita di cani, gatti e uomini. Con i suoi 8700 cani registrati, a Chieti il 70% della popolazione ha un animale domestico tra le mura di casa. A quella percentuale di popolazione è dedicato questo portale e a quanti si avvicinano per la prima volta al mondo animale. I dati per presenza di cani e gatti nelle famiglie ci vedono al 2° posto come regione, secondi soltanto all’Umbria – ha concluso l’Assessore Bevilacqua – un risultato che ci conforta, visto anche l’aumento di microchip e iscrizione all’Anagrafe Canina di +12% in Abruzzo. Dati, purtroppo, che vanno in controtendenza con quanto è emerso a livello nazionale da una indagine della LAV che ha evidenziato l’aumento di circa il 10% di animali nei canili comunali, un aumento del randagismo e una flessione di adozioni”.

Tanti i servizi, i numeri, le pagine e gli articoli presenti sul “Portale di Birillo” per far fronte alla disinformazione che troppo spesso dilaga sul mondo animale: 1) numeri di emergenza e informazioni riguardanti le problematiche connesse al randagismo e agli animali di affezione; 2) elenco e contatti delle associazioni di volontariato regionale; 3) cliniche veterinarie, farmacie e parafarmacie veterinarie; 4) corsi di educazione per gli animali; 5) strutture ricettive, pensione per cani, circoli ippici, agriturismi e spiagge che ospitano animali; 6) toelettatura e alimentazione; 7) dog e cat sitter; 8) luoghi di sepoltura; 9) fattorie didattiche e pet therapy; 10) regolamenti comunali per la tutela, il benessere e la detenzione degli animali con relative normative nazionali e regionali; 11) informazioni utili in caso di cane o gatto incidentato; 12) adozioni, passaggi di proprietà e accoglimento di cani nel canile rifugio.

“Abbattere la distanza che troppo esiste tra il cittadino e le amministrazioni comunali: è con questo scopo che ha visto la luce “Il Portale di Birillo”, omaggio al mio gatto e summa dell’esperienza portata avanti in tanti anni di attività animalista – ha commentato Gisella Pasta editor e gestore del portale -. Avere tutte le informazioni possibili a portata di mano, non spezzettate come spesso accade quando si fa visita ad altri siti dedicati al mondo animale, è un traguardo importante, indice di lavoro sul campo. Le tante problematiche che spesso si riscontrano sono il più delle volte dovute alla disinformazione dei cittadini; sopperire a tali mancanze equivale a rendere gli stessi più consapevoli”.

“Il Comune di Chieti, pilota del progetto, grazie al “Portale di Birillo” ha sul proprio sito istituzionale un vero e proprio vademecum completo sugli amici a quattro zampe – ha detto la giornalista Sonia Di Massimo-. Uno dei pochi comuni italiani ad offrire una informazione capillare sull’argomento, aggiornata in tempo reale”.

«Le tante visite sul sito in questo breve arco di tempo, provenienti anche dall’estero, ci stanno gratificando del lavoro portato avanti – ha aggiunto il WebMaster Marco Graziani -. Presto miglioreremo aspetti grafici e le stesse modalità interattive».

E poi l’appello accorato degli animalisti nonché guardie zoofile Francesco Properzi Curti e Gianluca Galiani “adottate e non comprate cani e gatti: non potete immaginare i benefici psicologici che questi piccoli esseri sono in grado di donare a persone anziane, sole e con disturbi specifici”.

Nel corso della conferenza stampa l’Assessore Alessandro Bevilacqua ha annunciato, a breve, l’attivazione di un corso per l’ottenimento del patentino per i proprietari di cani e l’impegno di ripristinare aree di sgambamento decorose in città per i cani.