San Salvo, rifiuti: ‘Impegno comune per fermare l’inciviltà’

San Salvo. Prosegue l’attività di controllo del territorio della task force ambientale contro l’abbandono dei rifiuti in aree pubbliche. Sono state elevate decine di sanzioni amministrative nei confronti di chi non conferisce in maniera adeguata i rifiuti domestici.

 In particolare nei giorni scorsi, nel complesso residenziale Aretusa a San Salvo Marina, sono stati scaricati mobili e oggettistica varia. Attraverso la verifica di quanto rinvenuto si è risaliti all’autore che è stato sanzionato oltre a imporgli il ripristino dello stato dei luoghi.

 “L’abbandono dei rifiuti – dichiara il sindaco Tiziana Magnacca – comporta un evidente danno ambientale e costi aggiuntivi per la gestione del servizio di raccolta con spese che vanno a riversarsi inevitabilmente sul piano della Tari e di conseguenza sui cittadini. Un impegno comune per fermare l’inciviltà”.

 L’assessore all’Ambiente Giancarlo Lippis ricorda che per la consegna dei materiali ingombranti si deve utilizzare l’isola ecologica.

 “Bisogna lavorare tutti assieme, servizi comunali e cittadini, per mantenere pulita la città. Non si fermerà l’attività di controllo ma lo sforzo maggiore è nel comprendere quanto sia importante conferire in maniera adeguata i rifiuti. Un impegno che chiediamo a chi è in vacanza a San Salvo Marina” conclude Lippis.