A Chieti presentato il 1° Premio Nazionale Turismi Accessibili

Chieti. Attiva dal 2008 nel settore del turismo accessibile, la Onlus Diritti Diretti (www.dirittidiretti.it) bandisce il primo premio nazionale “Turismi Accessibili – Giornalisti, Comunicatori e Pubblicitari superano le barriere”, a partecipazione gratuita.
“Turismi Accessibili”, presentato questa mattina in Provincia a Chieti, premia articoli, servizi radio-televisivi, spot pubblicitari, video e campagne di comunicazione realizzati da giornalisti, pubblicitari e comunicatori al fine di raccontare chi è riuscito a produrre sviluppo socio-economico unendo i concetti di attrattività, innovazione, estetica e/o sostenibilità alla cultura dell’accessibilità.

“Turismi Accessibili” premia quindi l’accessibilità che già esiste nelle varie tipologie di turismo: culturale, enogastronomico, sportivo, congressuale balneare, montano, termale, scolastico, religioso, ecc.

“Ci sono milioni di turisti al mondo che vorrebbero venire in Italia – ha spiegato la presidente di Diritti Diretti, Simona Petaccia – ma non possono perché è scomoda. Ricerche internazionali registrano il fatto che tra desideri turistici internazionali l’Italia è al primo posto, ma per quanto riguarda il turismo effettivo è all’ottavo. Nel momento in cui il turismo nel Pil è al 9.4% si parla di milioni di euro ed oltre il 10% dell’occupazione italiana è data dal turismo. Con turismo accessibile si parla di disabili, questa è una cosa sbagliata perché riguarda tutti (anche celiachi, obesi, ecc.). se si risolvono queste problematiche si potrebbe incrementare il turismo. Tutto questo può portare ricchezza territoriale, ma soprattutto bellezza e sostenibilità. Quando Diritti Diretti parla di accessibilità dice che si potrebbe utilizzare un materiale come il ferro che nella nostra regione abbonda. Accessibilità deve essere comodità, sicurezza, bellezza e sostenibilità per tutti e non solo per i disabili. Il Premio si svolge on line, si può partecipare gratuitamente mandando il proprio lavoro. La partecipazione può essere diretta o da Enti che lo hanno commissionato. Si vincono 1000 euro offerti da Diritti Diretti, si aggiudicherà il Premio che riceverà più voti. Abbiamo stabilito vari modi in cui i partecipanti possono sostenere il tutto. Oggi la comunicazione on line fa molto sotto il punto di vista turistico. Il turista deve avere un buon sistema di trasporto, deve dormire, deve mangiare, deve divertirsi ed eventualmente si deve curare, quindi si devono considerare tutti questi aspetti. Si deve cercare di promuovere un sistema turistico accessibile a tutti e non solo a misura di disabili”.

Entro il 22 febbraio 2016 si può partecipare attraverso l’apposito modulo on line sul sito web www.turismipertutti.it. Sono previsti due riconoscimenti: Premio del Pubblico, l’opera più votata riceverà mille euro; Premio degli Esperti, l’opera scelta dalla Onlus Diritti Diretti riceve una targa.

Francesco Rapino



In questo articolo: