Francavilla, torna Foro in Festa con Raf e Uccio De Santis

Francavilla al Mare. In occasione dei festeggiamenti in onore della Madonna del Carmine, tornerà a Francavilla, in piazza SS Angeli Custodi Foro in Festa.

 A livello religioso da segnalare la processione in onore della Madonna del Carmine, invece per quanto riguarda il programma civile spiccano i nomi di Raf che si esibirà domenica sera e Uccio De Santis in scena nella serata di lunedì. Il programma è slittato di un giorno a causa delle previsioni meteo non propriamente delle migliori: la tre giorni al posto di svolgersi da venerdì a domenica si svolgerà da sabato a lunedì. Confermato l’evento classico, la Sagra di Sagne e Ceci giunto alla sua 30° edizione.

 “Quest’anno abbiamo Raf ed abbiamo anche il comico Uccio De Santis – ha sottolineato il sindaco di Francavilla, Antonio Luciani – questa è la 30° edizione di Foro in Festival, io approfitto per ringraziare l’associazione Angeli Custodi che la organizza, con il patrocinio ed il contributo del Comune di Francavilla. È un punto importante del calendario estivo di Francavilla ed è molto pieno. Purtroppo c’è stato un imprevisto dell’ultima ora, la manifestazione era prevista per venerdì, sabato e domenica, siccome è previsto brutto tempo si terrà sabato, domenica e lunedì. Raf rimane a domenica sera, Uccio De Santis sarà spostato e lunedì sera. Però andrà tutto per il meglio, questa è una Sagra frequentata da decine di migliaia di persone e speriamo che sia così anche quest’anno”.

 “È una Sagra che è arrivata alla 3oa edizione – ha rimarcato il presidente dell’associazione Angeli Custodi, Francesco Di Maio – ci teniamo a precisare che questa Festa nel corso del tempo è entrata di diritto nel calendario delle manifestazioni francavillesi proprio per la qualità di quello che riesce ad offrire: prodotti della nostra tradizione, sagne e ceci proposte anche nella versione con il pesce, quindi marinare, poi gli arrosticini e la porchetta. Quello che riusciamo a fare meglio qui in Abruzzo lo offriamo prima ai nostri cittadini e poi ai tanti turisti che vengono a trovarci”.

Francesco Rapino