Rocca San Giovanni, da domani Rassegna Cinematografica frentana

rocca-san-giovanniRocca San Giovanni. Si alza di nuovo il sipario sulla Rassegna cinematografica Frentana, la cui quinta edizione partirà domani e proseguirà fino a sabato 20 agosto, con un programma che presenta diverse novità. Dopo un anno di assenza, l’organizzazione ha ritenuto giusto ripartire anche per scongiurare il rischio di un lento declino, nonostante un budget a dir poco limitato, che si aggira attorno al dieci per cento rispetto all’ultima edizione, quella del 2009.

Proiezioni serali, mostre fotografiche e letterarie, appuntamenti per gli addetti ai lavori, gustosi momenti per assaporare i piatti e i vini della nostra terra, proiezioni notturne tra i vicoli e i larghetti del borgo medievale: ecco in sintesi i contenuti del festival frentano diretto da Carlo D’Angelo, che animeranno Rocca durante questa settimana.

Restano invariati gli appuntamenti serali in Piazza degli Eroi, con la proiezione di cortometraggi tra cui L’altra metà di Pippo Mezzapesa, Pizzangrillo di Marco Gianfreda, Eclissi di fine stagione di Vito Palmieri, L’ape e il vento di Massimiliano Camaiti e Santallegria di Maurizio Rigatti. Tra i film, Mine vaganti di Ferzan Ozpetek, Il 7 e l’8 di Ficarra & Picone e Un giorno della vita di Giuseppe Papasso. Si conferma la collaborazione con il Liceo Statale “Cesare De Titta” di Lanciano, che darà spazio alla proiezione di alcuni cortometraggi realizzati dagli allievi della scuola nel laboratorio audiovisivo del 2010 e all’esposizione delle poesie scritte nel concorso letterario “Cesare De Titta”, in un angolo del paese ribattezzato per l’occasione Borgo letterario.

Sabato 20 agosto la serata finale, dedicata all’Aquila e alla sua grande tradizione cinematografica. Grazie alla collaborazione con l’Accademia dell’Immagine, saranno proiettati il cortometraggio L’essenziale è invisibile agli occhi e il documentario L’Aquila un anno dopo, che rientra nel progetto Memory hunters.

Le due novità principali riguardano Notte cult, un programma di proiezioni allo scoccare della mezzanotte nel borgo medievale, alla riscoperta di celebri pellicole italiane degli anni ’70 e ’80, e Ciak… si gusta!, una serie di appuntamenti enogastronomici nell’attesa e durante le proiezioni di prima serata e dopo mezzanotte, curata direttamente da alcune attività commerciali del paese.

Ad arricchire l’offerta è stata allestita una mostra fotografica 5 anni di grande cinema, per raccontare la storia della Rassegna attraverso le immagini. Inoltre, grazie alle collaborazione della Provincia di Chieti, lungo Corso Garibaldi saranno esposte alcune immagini del territorio chietino, un’occasione di promozione territoriale nel periodo di massima affluenza turistica.



In questo articolo: