Incontri di formazione per genitori ad Atessa

Atessa. Hanno riscosso molto interesse e partecipazione di pubblico gli incontri di formazione per genitori, educatori ed insegnanti, organizzati da Don Loreto Grossi, Parroco di Atessa, nella Chiesa di San Leucio nelle giornate domenicali del 5 e del 12 marzo.

 La relatrice Angela Rossi, docente del Toniolo, ha affrontato tematiche riguardanti le relazioni e la formazione dell’identità nell’età evolutiva e i dinamismi e i compiti di sviluppo nell’adolescenza. In una società complessa e liquida come la nostra risulta sempre più urgente seguire con attenzione la crescita degli adolescenti, che rivelano problemi e disagi nei vari stadi evolutivi tanto che si può parlare di vera e propria emergenza educativa. Nuove tipologie familiari, forme estreme di paternità e maternità assenti, crisi dei valori, difficoltà di mediazione tra principi e regole nelle famiglia e nel contesto scolastico e sociale, ricerca esasperata del narcisismo, uso smoderato della tecnologia, insicurezza nel futuro sono alcune delle cause, che rendono ancora più difficile e critica l’età adolescenziale, intesa come passaggio dall’infanzia all’età adulta, quella fase, che gli antichi chiamavano terra di mezzo. I genitori e gli educatori sono chiamati ad orientare ed aiutare i propri figli in sinergia con le agenzie educative per far fronte a questa seconda nascita, come l’ha definita Hall, in quanto si verificano delle metamorfosi in tutti gli aspetti della personalità. Ascolto, dialogo, pazienza, autorevolezza, condivisione, complicità sono alcuni comportamenti genitoriali, che possono favorire uno sviluppo armonico in un periodo della vita pieno di conflitti e contraddizioni.

-Essere presenti soprattutto nei momenti difficili ( tenere la porta aperta )
-Essere pazienti e lungimiranti
-Sviluppare le capacità di ascolto autentico
-Seminare attraverso l’esempio personale
-Nutrire fiducia e sp
-Essere presenti soprattutto nei momenti difficili ( tenere la porta aperta )
-Essere pazienti e lungimiranti
-Sviluppare le capacità di ascolto autentico
-Seminare attraverso l’esempio personale
-Nutrire fiducia e speranza ( evitando le paure e le ansie eccessive)
-Essere autorevoli ( e non autoritari )
-Condividere emozioni e sentimenti
eranza ( evitando le paure e le ansie eccessive)
-Essere autorevoli ( e non autoritari )
-Condividere emozioni e sentimenti