Chieti, Concerto di Solidarietà in favore dell’Anffas

locandina_def_libero_anffasChieti. Il grande progetto si solidarietà territoriale Noiperloro – Obiettivo81,  in favore dei ragazzi dell’Anffas di Chieti, procede a piccoli passi ed il prossimo mattone sarà il Concerto di Solidarietà che il Coro dell’Ateneo G. d’Annunzio offrirà per la causa, rispondendo all’invito ed iniziativa del Rotary Club Chieti Ovest

L’appuntamento da non mancare  è per domani, venerdì 28 giugno ore 21 presso l’Auditorium di Madonna delle Piane, dirigerà il maestro Giacinto Sergiacomo,  si esibirà l’Orchestra di Fiati “G. Verdi”.  L’ingresso è gratuito, con offerta libera in favore dell’Anffas. Il ricavato sarà interamente devoluto al progetto di raccolta fondi per la realizzazione di cinque laboratori socio-relazionali ad uso e benficio dei diversamente abili, assistiti dal centro Rosa Blu di Chieti Scalo. Grazie ad un primo stanziamento di 80 mila euro della Cei (Conferenza Episcopale Italiana) e rispetto ad una esigenza finanziaria residuale di  81 mila euro, sono stati raccolti fin’ora circa 16 mila euro  che, al netto di spese organizzative e di pubblicità, permettono di disporre di un tesoretto utile di circa 12 mila euro. Il progetto si distingue per essere stato condiviso e supportato eccezionalmente dalla gran parte delle associazioni di servizio del territorio e dalle Istituzioni, in primis dall’amministrazione comunale di Chieti  ed ha il merito di aver innescato una autentica gara di solidarietà anche tra le autorità cittadine le quali, tramite sottoscrizioni interne del proprio personale,  stanno mostrando segni tangibili della loro vicinanza all’Anffas di Chieti. Lo hanno già fatto il Comando dei Vigili Urbani di Chieti,  il questore di Chieti ed il proprio personale ed il Comando provinciale di Chieti della Guardia di Finanza, sono in corso molte altre raccolte fondi, finalizzate all’obiettivo comune. Chiunque voglia, potrà partecipare direttamente all’importante progetto, anche con piccole somme, sottoscrivendo le quote di contribuzione tramite il sito www.noiperloto.ch,  consultando il quale  si potranno conoscere maggiori particolari del progetto ed anche seguire l’andamento della raccolta fondi e di realizzazione dei laboratori.



In questo articolo: