Chieti, #adottiAmoLaCivitella: 150 alunni del liceo “Gonzaga” raccontano il quartiere teatino

Chieti. Sono 150 gli alunni che, sabato 15 giugno 2019 (ore 08:30) presso l’aula magna del Liceo Statale “Isabella Gonzaga” di Chieti, racconteranno cinque progetti didattici dedicati al quartiere della città che ospita la loro scuola: La Civitella.

In un evento aperto al pubblico, infatti, si svolgerà la presentazione dei risultati ottenuti dal progetto PON “#adottiAmoLaCivitella“ realizzato nell’ambito dei Fondi Strutturali Europei: Programma operativo nazionale “Per la scuola, competenze e ambienti per l’apprendimento”, 2014-2020.

Nell’Anno europeo del patrimonio culturale, il “Gonzaga” di Chieti diretto dalla Prof.ssa Grazia Angeloni ha voluto rendere il quartiere della Civitella un ambiente di apprendimento permanente attraverso “l’adozione spirituale” della zona urbana, comprendente: parco archeologico dell’antica città romana (anfiteatro e rovine attigue, teatro, domus di via Ravizza, reperti esposti nel Museo qui edificato), chiesa di Santa Maria della Civitella, giardino ed edificio dell’ex scuola dell’infanzia di via Ravizza, stradine caratteristiche, piazzette, archi e resti di mura e di porte.

Sotto la guida di 5 docenti esperti coadiuvati da 5 docenti tutor, gli studenti del progetto PON “#adottiAmoLaCivitella“ sono stati sollecitati a decifrare i luoghi sotto diversi punti di vista al fine di renderli più responsabili verso il bene pubblico, che ciascuno è chiamato a rispettare e custodire.

Attraverso questo progetto Pon, il Liceo Statale “Isabella Gonzaga” ha voluto dunque promuovere l’idea di cittadinanza attiva nei suoi studenti, attraverso la sollecitazione alla salvaguardia delle tradizioni culturali e del patrimonio archeologico e paesaggistico.

Gli studenti presenteranno al pubblico in sala i seguenti lavori: La Civitella di Chieti: dalle origini all’età romana (Classe III E); #MappiAmo LACIVITELLA (Classe III A); La Civitella di Chieti: dal Medioevo ai nostri giorni (Classe III D); La Civitella di Chieti: gli edifici per spettacoli” (Classe III C); I pionieri dell’archeologia teatina: Zecca e Cianfarani. La nascita del Museo Archeologico Nazionale d’Abruzzo ‘Villa Frigerj’ (Classe IV C).

All’incontro, saranno presenti: il Dirigente Scolastico Grazia Angeloni e le sue collaboratrici Sandra Belli e Polisena Vittorini; il Direttore dei Servizi Generali e Amministrativi (DSGA), Alessandra D’Alessandro; i docenti tutor: Gabriella Villante, Annalisa Colecchia, Maria Marulli, Paola Esposito, Serena Zanni; gli esperti: Arturo Bernava (Presidente della Casa Editrice Chiaredizioni – Il Viandante), Maria Di Iorio (Presidente dell’Associazione Mnemosyne), Simona Petaccia (Presidente dell’Associazione Diritti Diretti Onlus), Patrizia Staffilani (Università “G. D’Annunzio” – DiSPUTer – Chieti) e Mariangela Terrenzio (Educatrice dell’Associazione OltreMuseo); l’ideatrice del Progetto, Maria Rosaria Giannobile, responsabile della gestione dei moduli del Pon assieme ad Angela Passi; la referente della valutazione, Valentina Mammarella.