Chieti, Fabrizio Bosso e altri grandi musicisti domenica al Teatro Marrucino

Chieti. Ricco appuntamento, domani, domenica 17 marzo alle 18, per la stagione musicale del teatro Marrucino: dopo il concerto Dalle corti… al jazz che unirà musica classica e jazz contemporaneo con artisti di prim’ordine, sono infatti in programma la mostra fotografica di Pino Giannini, la degustazione di vini Chiusa Grande (in collaborazione con Slow Food Chieti) e un ricco buffet preparato dal ristorante Tamo di Spoltore. Formule di convivialità studiate in accordo con l’associazione ArtEnsemble per far conoscere le ricchezze d’Abruzzo e allo stesso tempo offrire momenti di incontro e confronto.

Gli artisti protagonisti di questo quinto appuntamento in arrivo saranno il noto trombettista Fabrizio Bosso, tra più attivi musicisti d’Italia, l’amico e talentuoso collega pianista Julian Oliver Mazzareillo e la Quintessenza brass, vincitrice, lo scorso anno, del primo premio del Burke & Bagley Prize Competition, concorso internazionale per quintetti di ottoni. Biglietti 14, 10, 8 euro, disponibili anche su CiaoTickets. INFO botteghino: 0871/330470.

Il duo Bosso-Mazzariello suonerà i brani del progetto Tandem (già album nel 2014), nel cui repertorio spiccano brani originali ma anche autori e composizioni diverse, da Oh Lady Be Good di Gershwin, a Luiza di Jobim, al tema del film Taxi Driver di Herrmann. “Ci sono due modi di fare le cose insieme – affermano i musicisti -: perseguire due strade parallele che portano alla stessa meta, oppure pedalare all’unisono. Quest’ultima è stata la nostra scelta”.

Ad aprire il concerto sarà la Quintessenza brass che dalla musica di corte e da compositori come Vivaldi e Puccini arriverà alle note dei due jazzisti, lasciando loro, a sfumare, l’intero palco.

Questo il programma completo del quintetto di ottoni: Byrd arr. Michele Lotito – Earl of Oxford march; Vivaldi arr. Ra aele Gaizo – Concerto n.9 in D Maior (RV 230) Allegro, Larghetto, Allegro; Mascagni arr. Fernando Servidone – Intermezzo Sinfonico da La Cavalleria Rusticana; Puccini arr. Fred Mills – Valzer di Musetta da La Bohème; Bernstein arr. Jack Gale – from West side Story, Prologue, Maria, America.
La formazione è composta da: Michele Lotito e Giovanni Perciante alla tromba, Fernando Servidone al corno, Salvatore Fragapane al trombone e Fabrizio Della Corte alla tuba. Tutti professori che hanno collaborato con le più importanti istituzioni musicali italiane ed estere, esibendosi in varie città del mondo sotto la direzione di illustri direttori come Muti, Barenboim, Mehta, Maazel, Pappano, Gatti, Sinopoli, Chung, Temirkanov, Petrenko, Nagano, Morricone, Bacalov. La Quintessenza ha all’attivo la registrazione di Aria, cd per il quale è stato coinvolto lo stesso Fabrizio Bosso, in veste di ospite d’onore.

La programmazione – diretta dal maestro Giuliano Mazzoccante in veste di presidente dell’associazione ArtEnsemble – proseguirà domenica 31 marzo con il concerto Tango y pasion del Cuarteto del Misteiro, sempre alle 18. Saranno presenti i danzatori di Ballando con le stelle, Pablo Moyano e Roberta Beccaria.