Estate ai Tempietti romani di Chieti

Chieti. Mostre, concerti, dibattiti ed eventi: un totale di circa 30 iniziative che da domenica 7 luglio al 12 settembre animeranno l’estate di Chieti. Al centro l’arte e la cultura, intese come strumenti di promozione del territorio e delle sue professionalità. Al via la rassegna ‘Estate ai Tempietti Romani’, che si svolgerà nella splendida cornice della storica struttura chietina, risalente al primo secolo d.C., nell’ambito del programma ‘Chieti Vivi Teate Estate 2019’.

La rassegna è promossa da Confarte – categoria cultura, turismo e spettacolo di Confartigianato -, Confartigianato Chieti L’Aquila e dall’archeologo Daniele Mancini, soggetto gestore dei Tempietti Romani, di proprietà della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio dell’Abruzzo.

Alla conferenza stampa di presentazione, presenti la presidente di Confarte, Maria Paola Lupo, il direttore generale di Confartigianato Chieti L’Aquila, Daniele Giangiulli, e Daniele Mancini, oltre ai rappresentanti delle associazioni locali che hanno contribuito ad elaborare il ricco programma. Più di venti, nel complesso, gli eventi e cinque le mostre. Il primo appuntamento è previsto per domenica, alle 21, con la presentazione del libro “Briganti in fuga. 1798-1815. Carboneria e brigantaggio in Abruzzo durante il decennio francese”, alla presenza dell’autore Roberto Carlini.

“Obiettivo di Confarte – afferma Lupo – è quello di favorire lo sviluppo reale e concreto delle potenzialità culturali, turistiche ed attrattive della nostra regione. La rassegna va proprio in questa direzione, convinti che l’arte e la cultura siano strumenti per la promozione del territorio e del turismo. Insieme ai partner, tra cui Abrex, e agli sponsor, tra cui la Bcc Sangro Teatina, abbiamo fatto sì che gli eventi siano totalmente gratuiti. Abbiamo lavorato in modo unitario, con uno spirito di squadra, per la valorizzazione della cultura, del territorio e di tutte le professionalità che vi operano”.

“Importante la sinergia tra pubblico e privato – sottolinea Giangiulli – Circa 30 gli eventi organizzati, che animeranno l’estate chietina puntando sulla promozione dell’arte e della cultura, in uno scenario di nicchia, ma di qualità e di prestigio”.
Tra i vari appuntamenti da sottolineare due concerti di musica classica a cura di Marco Moresco e due di jazz promossi da Teate Winter Festival, incontri a tema sull’arte( amore, vittoria e vino) con Mariapaola Lupo e Daniele Mancini, tre serate dedicate al mondo antico( coro nella commedia, lirica arcaica e femminilità nell’antichità) curate da Angela Rossi con la Scuola del teatro Marrucino, 5 mostre di cui 2 promosse dall’Associazione il Trifoglio e 2 dal critico d’arte Massimo Pasqualone.
Non mancheranno presentazioni di libri, musica, performance teatrali e dibattiti a sfondo storico-culturale, un cartellone denso di eventi.