Il progetto Cultura e Solidarietà ‘La Trama dell’Arte’ verrà presentato a Matera

Francavilla al Mare. Il progetto “La Trama dell’Arte” sarà presentato durante la convention degli Stati Generali delle Donne Da Expo2015 a #Matera2019 24 e 25 gennaio 2019 presso la Sala Convegni, Ex Ospedale San Rocco, via San Biagio, 31.

Il progetto consta di tre eventi che si terranno presso la Biblioteca Provinciale Palazzo dell’Annunziata Piazza Vittorio Veneto Matera Con inaugurazionealle ore 9.30 del 24 gennaio 2019: esposizione di arte contemporanea “La Trama dell’Arte”; happening/performance “La stanza del colore”; mostra “Abstract universes #Matera2019”. Per quanto riguarda l’esposizione di arte contemporanea La Trama dell’Arte”
26 opere “donate”dagli artisti: Sonia Babini, Luisa Bergamini, Libera Carraro, Alfredo Celli, Mariapia Daidone, Patrizia D’Andrea ,Sonia De Michele, Rita D’ Emilio , Bruno Di Pietro, Anna Donati, Patty Franchi, Manuela Gallo, Angela Iandelli, Rosangela Labrini, Rossano Maria di Cicco Morra, Fabiola Murri, Anna Papini, Massimo Pompeo, Gelsomina Rasetta, Lucia Ruggieri, Rena Saluppo, Anna Seccia, Franco Sinisi, Loriana Valentini, Elena Zotti, Cristina Zucchi; i cui proventi andranno alla Casa rifugio delle donne vittime di violenza di Matera. Per quanto riguarda l’happening/performance “La stanza del colore”, l’artista Anna Seccia, relizzerà, una performance “La stanza del colore” con la partecipazione attiva del pubblico e la stessa artista poi lavorerà sulle tele per definire una grande opera collettiva che sarà donata dagli Stati Generali delle Donne alla Città di Matera Capitale della Cultura 2019. Infine, per quanto concerne la mostra Abstract universes#Matera2019, ci sarà l’esposizione di sei opere degli artisti: Alfredo Celli, Bruno Di Pietro, Rossano Maria di Cicco Morra, Massimo Pompeo, Franco Sinisi che con Anna Seccia e il M° Achille Pace formano Atomosfera.7_Contemporary Art Group.

“Il Filo di Arianna , la Tela di Penelope: tutto è donna ,tutto è trama….necessaria a salvare Teseo e ad attendere il ritorno di Ulisse. “La Trama delle Donne” – spiega la presidente Kairos, Pina Rosato, ideatrice del progetto – ha visto la partecipazione, silenziosa ma significativa, di più di mille donne; presenza testimoniata con “l’opera tessera”, progettata con passione e convinzione ,realizzata con mani operose , creative e quasi magiche, che hanno “tramato” fili di ogni genere e di ogni colore per rispondere alla chiamata delle Donne degli stati Generali a realizzare le tessere che assemblate hanno dato vita ad una” Trama” che ha sfilato come un arcobaleno: fiume di mille colori per le vie e le piazze di Expo 2015 a Milano. Cambiano gli scenari, mutano i tempi e così la Trama , flessibile e mutevole per definizione, subisce una metamorfosi e “ tesse” i fili dei colori, usa le mani delle artiste e degli artisti che con le loro splendide “tele” origineranno nuovi relazioni, nuovi legami ,nuove amicizie, nuovi sentimenti dando vita ad una “Trama” che unirà le Donne degli Stati Generali, le Artiste,le Donne presenti in performancee culturali, estetiche e sociali ,le Donne amministratrici, le Donne imprenditrici, le Donne vittime di violenza, a Matera capitale europea della Cultura 2019. Tutto questo è tanto ma non ci è bastato. Abbiamo voluto declinare:bellezza, arte, cultura e solidarietà. Le Donne protagoniste nel 2015, le Donne artiste ,con gli uomini illuminati,le Donne degli Stati generali per le Donne di Matera , del suo territorio e del Meditterraneo”.