Francavilla, scoppia la polemica sul divieto di balneazione Fosso San Lorenzo

Francavilla al Mare. “Si evidenzia che negli ultimi prelievi dell’ARTA si è verificato un superamento dei limiti di legge a Francavilla al mare, nel tratto denominato ‘140 metri a Sud di Fosso S.Lorenzo’ “.

 Si legge così in una nota del Forum Abruzzese dei Movimenti per l’Acqua, che prosegue: “Sul sito del Ministero della Salute è riportata la chiusura del tratto in questione con Ordinanza n.20 del 10 agosto 2016. Abbiamo cercato sull’albo pretorio del Comune tale ordinanza ma non siamo riusciti a trovarla”.

 Con riferimento a quanto sollevato dalla Segreteria H2O Abruzzo in
merito a “Divieto Temporaneo di Balneazione, tratto denominato 140 metri
a sud di Fosso San Lorenzo”, l’amministrazione comunale di Francavilla precisa quanto segue: “L’ordinanza n. 20 (in allegato) è stata immediatamente inoltrata agli organi competenti e resa visibile alla cittadinanza mediante l’apposizione dei cartelli di divieto di balneazione nel punto indicato. Il Sindaco Antonio Luciani ha immediatamente dato mandato agli uffici affinché fosse affissa nella stessa giornata, 10 agosto, all’Albo Pretorio comunale. Il periodo di ferie e la temporanea assenza del personale addetto hanno fatto in modo che tale esecuzione non fosse tempestiva e nella giornata di ieri, 12 luglio, la stessa Ordinanza è stata revocata (documento in allegato) a seguito delle analisi Arta che confermano la conformità dei valori delle acque. Sia l’ordinanza che la sua revoca sono on line nella sezione notizie del sto istituzionale del comune all’indirizzo www.comune.francavilla.ch.it”.