Vasto, vicinanza della giunta comunale ai lavoratori che rischiano di perdere l’occupazione

Vasto. La giunta comunale nella seduta del 4 ottobre scorso attraverso una propria delibera ha manifestato vicinanza ai lavoratori della “Honeywell Italia”, il cui stabilimento, sito nella zona industriale di Val di Sangro, rischia la delocalizzazione all’estero.

L’azienda produce turbocompressori per automobili e veicoli commerciali di molti marchie la sua delocalizzazione determinerà il licenziamento dei 420 lavoratori attualmente impiegati, molti dei quali vastesi, oltre ad altri 80 dipendenti dell’indotto. A tutt’oggi l’azienda non ha fornito alcuna risposta formale ed ufficiale alle richieste dei Sindacatie degli Enti Pubblici coinvolti. Lo scorso 2 ottobre si è insediato, presso il Ministero dello Sviluppo Economico, un tavolo di confronto sulla vicenda.

“Abbiamo ritenuto –ha detto il sindaco Francesco Menna- di dover esprimere la vicinanza della Città del Vasto ai 420 lavoratori interessati dalla vertenza ed alle loro famiglie, nella certezza che la paventata chiusura dello stabilimento comporterebbe costi sociali ed economici insostenibili. Alta è l’attenzione –ha concluso il sindaco Menna- per tutti quei vastesi che lavorano nelle aziende presenti sul territorio e che rischiano di perdere l’occupazione. A loro tutta la nostra vicinanza”.

L’atto assunto dalla giunta è stato trasmesso al Consiglio Comunale affinché nella prossima seduta possa esprimersi in merito.



In questo articolo: