Progetto Green4Young: attivati tirocini formativi extracurricolari per 5 neo-diplomati della provincia di Chieti

provincia_chietiChieti. Cinque giovani neo-diplomati del territorio provinciale, selezionati mediante avviso pubblico, hanno iniziato un tirocinio formativo extracurriculare retribuito, per la durata di due mesi, negli “Uffici Ambiente” dei Comuni certificati ISO 14001 di Vasto, San Salvo, Atessa, San Vito Chietino e Rocca San Giovanni.

L’assessore provinciale alle Politche Sociali e Giovanili, Gianfranca Mancini, annuncia l’avvio di questa importante iniziativa realizzata nell’ambito del Progetto “Green4Young” di cui la Provincia di Chieti è partner, finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Gioventù e dall’UPI – Unione delle Province d’Italia. Grazie alla rete di collaborazione attivata tra i partner e gli associati, i giovani tirocinanti hanno avuto anche l’opportunità di partecipare ad un seminario teorico tenuto dai docenti dell’Università di Teramo.
“L’iniziativa, che ha la specifica finalità di offrire opportunità formative nei temi ambientali e di orientamento lavorativo nella green economy – spiega l’assessore – si colloca nel più ampio contesto progettuale che risponde al bisogno della diffusione di una cultura ambientale tra i giovani, della formazione/informazione sulla gestione dei rifiuti e di offrire alle nuove generazioni un panorama di occupabilità e innovazione nel settore dell’ambiente e della sostenibilità. 8 ‘Green Leader’, giovani studenti che hanno dato la propria disponibilità e dimostrato sensibilità e interesse per i temi ambientali, appositamente formati da esperti, veicoleranno, nei prossimi giorni, quanto appreso ai loro coetanei, secondo la metodologia della peer education (gruppo di pari che opera attivamente come massa critica per informare ed influenzare il resto del gruppo). La sensibilizzazione avverrà presso gli istituti scolastici e sarà rivolta a circa 500 studenti”.
L’assessore Mancini ha voluto fortemente che anche i giovani disabili fossero coinvolti nell’iniziativa. Sono stati attivati, infatti, presso l’Anffas di Chieti, vari laboratori in cui i ragazzi ospiti stanno realizzando, manufatti con materiali di riciclo. Analoga iniziativa è stata organizzata dalla Provincia di Teramo, capofila del progetto Green4Young, e i giovani dell’Anffas di entrambe le Province si incontreranno all’evento finale, programmato a Teramo, per esibire in una mostra gli oggetti realizzati. Il presidente, Enrico Di Giuseppantonio, plaude all’iniziativa e alla scelta di rendere i ragazzi del territorio protagonisti di azioni finalizzati alla tutela del loro ambiente e del loro futuro. Queste modalità rispondono perfettamente alle Linee programmatiche definite dall’amministrazione provinciale che hanno previsto una politica “con” i giovani e non “per” i giovani. Una provincia sostenibile, poi, è il riferimento costante di questo governo e la crescita del “patrimonio ambientale”, di cui il territorio provinciale è estremamente ricco, oltre a rendere la Provincia di Chieti più bella e vivibile, potrà offrire spunti occupazionali duraturi e in linea con l’innovazione di sistema.